59" di lettura

Mario Toti infettivologo racconta la sua esperienza con il Covid: «Stupido dire che non esiste, state attenti»

Mario Toti è stato per vent'anni direttore di un reparto di malattie infettive e di recente ci si è ritrovato da ricoverato dopo aver contratto il Covid-19. «Senza fare terrorismo, fate attenzione - ha dichiarato - perché nessuno può illudersi di non essere contagiato dal Covid».

Mario Toti è uno dei massimi esperti italiani di malattie infettive e tropicali. È stato direttore del reparto di Malattie infettive dell’ospedale “Misericordia” di Grosseto e, ironia della sorte, ci si è trovato ricoverato per cinque giorni dopo aver contratto l’infezione da dal virus Sars-Cov2. Fortunatamente il 76enne medico senese, che in città è conosciuto anche e soprattutto per essere il capitano plurivittorioso del Drago, ha preso il Covid-19 in forma leggera, ciononostante ha voluto mettere in guardia coloro che scherzano col fuoco.

In due interviste rilasciate a Il Tirreno ed a La Nazione, il clinico senese ha raccomandato ai cittadini di prestare la massima attenzione al , sottolineando che al momento del riscontro della propria positività al virus non era affetto da altre patologie. «Mi sembra stupido affermare, come fanno alcuni, che il coronavirus non esiste», ha dichiarato sulle colonne dei quotidiani toscani.

Toti ha affermato di aver contratto l’infezione ma di non averla trasmessa ad alcuno, infatti tutti i tamponi delle persone con cui è stato a contatto sono risultati negativi. Al termine dell’intervista, l’infettivologo, ha voluto ringraziare tutto il personale del suo ex reparto di Grosseto, oggi diretto dalla dottoressa Cesira Nencioni.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Notizie del giorno