6 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 580 VOLTE

Mostra d’arte sacra: i gonfaloni nel Museo della Media Valle del Liri dal 5 al 7 aprile

Il Museo della Media Valle del Liri farà da splendida cornice all’esposizione dei Gonfaloni dal 5 al 7 aprile 2012.

Questo evento è la risultanza di un lungo percorso che inizia con la famosa manifestazione  “I Gonfaloni del Corpus Domini” che nasce per realizzare a Sora una Pinacoteca di Arte Sacra. Una manifestazione unica nel suo genere con dipinti di arte sacra incorniciati a guisa di gonfaloni, ed esposti lungo il Corso Volsci a contorno dei tappeti dell’infiorata.

Chi ha seguito la nascita negli anni 90 di questa manifestazione Artistico- Culturale e la sua evoluzione può costatare come la manifestazione ogni anno cresceva  di importanza, essa era  capace di far  arrivare a Sora  pubblico e artisti da ogni parte d’Italia.La manifestazione fu  ideata e curata da un gruppo  di volenterosi che facevano capo all’Associazione “Il Capricorno arte”, presieduta dal Sig. Gino Paradisi e con l’ausilio dell’Associazione “Il Torrione” presieduta da Walter Tersigni. Una macchina organizzativa che aveva  raggiunto dimensioni di non poco conto.  Realizzando così un importante evento artistico e sociale frutto di un paziente  e capillare lavoro di confronto, di informazione, di progettazione e di verifica che e’ stato possibile realizzare  con il contributo finanziario del Comune di Sora.   Nel corso degli anni però essa non ha avuto cadenza annuale a causa di difficoltà finanziarie. Una manifestazione  artistica e’ sempre occasione di arricchimento culturale, e la nostra lo era ancora di più visto che,  per la sua particolarità era divenuta   una manifestazione di  interesse nazionale. La bellezza e la suggestività che offriva lo scenario, faceva si che ogni anno migliaia di persone  venissero a visitare la nostra città. Era divenuto l’appuntamento annuale di una tradizione radicatasi nella cultura del comprensorio, ormai patrimonio della cultura e tradizione  del Sorano. Sora accoglieva Artisti provenienti da varie Regioni Italiane capaci di esprimere con la loro maestria e la loro arte il tema sacro dei  gonfaloni del Corpus Domini, che prima venivano esposti nella chiesa di Santa Restituta  patrona della città e poi lungo il Corso Volsci dove migliaia di persone ammiravano, valutavano, interpretavano le opere, insieme ai tappeti variopinti e policromi dell’infiorata.

Oggi, a seguito dell’importante lavoro eseguito su circa 30 tele, incorniciate a regola d’arte dall’artista Roberto Cinti, il Sindaco e l’Assessore alle Politiche Culturali hanno voluto rendere alla città queste opere con l’esposizione in concomitanza dei riti pasquali del giovedì e del venerdì santo nella Sezione Espositiva del museo con apertura che si protrarrà nell’arco della giornata e della serata, oltre alla tradizionale rassegna lungo il percorso dell’infiorata nella domenica del Corpus Domini. La maggiore novità viene dal fatto che è intenzione dell’Amministrazione ripristinare il concorso relativo a questa importante manifestazione artistica. “Siamo orgogliosi di aver concluso questo cammino iniziato tanto tempo fa – riferiscono il Sindaco e l’Assessore alle Politiche culturali –  Ringraziamo tutti gli artisti che hanno donato alla Città queste opere d’arte ed invitiamo tutta la cittadinanza a visitare la mostra: i Gonfaloni potranno essere ammirati da vicino e in maniera complessiva.”

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu