4 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 1.298 VOLTE

Movimento CI SIAMO: “Il Sindaco fa gli auguri dalla luna…”

“No caro Sindaco Tersigni, rispondendo al suo messaggio augurale misto di propaganda letto su TG24 Sora (clicca qui per leggerlo) noi concittadini teniamo a precisare che non abbiamo vissuto lo stesso suo anno, perché a viverlo con difficoltà economica siamo stati solo noi, Lei con i suoi 7.000 e passa euro al mese (delle nostre tasse) avrà trovato sicuramente meno ostacoli.

Se la sua Giunta ha lavorato per lo sviluppo della città noi non ce ne siamo accorti, anzi più tempo passa e più qualche lamentela cresce, e nonostante i tagli lo sperpero è sotto gli occhi di tutti… La sua attenzione è come sempre NON PER TUTTI e troppo spesso alcuni nomi che attingono a bandi, gare, progetti, eventi, si ripetono troppo spesso. In questo anno nessuno del Comune ha dato seguito alle segnalazioni di qualsiasi genere poste sul sito comunale, per cui sommando i suoi silenzi, ci chiediamo dove sia questo spirito di collaborazione.

Ci dispiace che Lei è rattristato per la mancanza di risorse, ma mica sarà colpa del suo assessore alla cultura che quest’estate ha raschiato il barile? Mica sarà colpa di chi ricorre a troppe ditte esterne con aggravio di spese? Mica sarà colpa di chi progetta giretti in canoa e prenota 100.000 euro di fondi comunali? Mica sarà colpa di quell’erbetta del calcio, Tomei e Panico, che ci ha dissanguato? Mica saranno i troppi mutui che con una leggerezza spaventosa vengono su come funghi? Mica sarà perché dove ci si gira in questo Comune c’è spreco di denaro pubblico?

Lei vuole “continuare” ad aprirsi all’ascolto della popolazione? E quando, di lecito, avrebbe iniziato? Ci indichi una data, un momento, una conferenza dove Lei abbia proposto un contraddittorio, dove abbia permesso che qualcuno le facesse UNA SOLA DOMANDA. Lei a noi di Ci Siamo, cittadini di Sora, non di Canicattì, non ha mai risposto, ma Lei è sicuro che dietro di noi non c’è una cittadinanza che vuole sapere? Lei parla di RI-partire, ma come, ci vuole dire che abbiamo bruciato quasi 3 anni della sua amministrazione perché la sua azione di governo della città non è ancora partita? Di solito il RI- si usa nelle campagne elettorali (ri-fare, ri-lanciare, ri-creare…) non è che ha RI-copiato e RI-adattato qualche vecchio messaggio?

Lei sembra che dia la colpa ai noi sorani che finora dormivamo e non ci siamo rimboccati le maniche, fino a dire che ora “tocchi a Noi” risolvere i problemi di questa città. Scusi la domanda: “e Lei?” Lei cosa ha fatto finora, Lei ha avuto dalla sua il consenso per governare e dopo quasi 3 anni nei suoi specchietti retrovisori trova solo fumo?

Lei si rivolge ai giovani, quelli che secondo l’unico suo Piano avrebbero dovuto risolvere i loro problemi con le sagre della castagna, e dice loro di essere ottimisti? Cosa gli ha offerto, cosa gli offre, cosa gli offrirà? Lei risponda a queste domande e non dia le colpe ad “una congiuntura economica nefasta” perché in partenza eravamo allineati allo stesso blocco di partenza, poi TUTTI GLI ALTRI COMUNI ci hanno sorpassato.

I suoi “Grazie di Cuore” anche alle associazioni meritavano almeno un distinguo, perché alla nostra di Ci Siamo, sono in arrivo da parte della sua Giunta solo un pacchetto natalizio di denunce, ma è ovvio che alla fine sono solo cerotti per chiudere bocche scomode, quelle che raccontano un’altra verità, quelle che dicono come stanno veramente le cose, e Lei che EVITA di postare dove ci sono commenti popolari si rifugia dove le sue “invenzioni” hanno più protezione e sbarramento.

Il suo augurio finale è il dulcis in fundo: “il 2014 ci veda ancora lavorare uniti fianco a fianco”… Guardi per l’augurio di fine anno le facciamo un regalo: le ricorderemo prossimamente, se se ne fosse dimenticato, quelle persone che hanno lavorato fianco a fianco con Lei, cioè una parte talmente esigua che non avremo bisogno di altre dita delle mani per contarle.

Cosa dobbiamo dire di questa sua “strenna natalizia”? Lei sig. Sindaco è cosciente di non essere capace di avere un confronto con la cittadinanza, Lei in questi suoi anni di malgoverno ha cercato e cerca ancora il silenzio-assenzio per fare  e disfare a suo piacimento, perché la sua arroganza non ha limiti, il suo voler delegittimare un Consiglio Comunale a partire da una fascia tricolore che NON METTE MAI in Assise, è palese non solo alla minoranza che Lei puntualmente deride o volta le spalle con un arroganza pari ad un veterinario che tratta le sue bestie, ma anche a tutti noi sorani che abbiamo una grande dignità che, a questo punto, non è pari alla sua… BUON NATALE…”

Press Release del Movimento Ci Siamo a cura di Roberto Iacovissi  (speaker Ci Siamo)

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu