6 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 798 VOLTE

Natalino Coletta: un fiume in piena contro l’amministrazione Tersigni

Apprezziamo lo spirito di attenzione della stampa che sicuramente vuole tenere sveglie le coscienze di chi siede sui banchi dell’opposizione, e se evitiamo di parlare di chi rappresenta altre forze politiche, di certo possiamo esprimere un giudizio sull’attività del Consigliere di Patto Democratico Roberto De Donatis. Egli non fa un po’ di opposizione, ma svolge un’attenta attività di analisi critica dell’azione amministrativa di questa maggioranza, condividendo con tutto il movimento che lo sostiene  i contenuti della nostra opposizione, (e non dimentichiamo l’azione del Segretario del PSI Gianluca Paesano). Nel ripensare ai suoi interventi in Consiglio, sulla stampa, e ovunque abbia avuto occasione di esprimersi, egli di certo non prova  alcun imbarazzo per avere amministrato; anzi avendo la coscienza a posto e la convinzione di chi ha ben operato, sottolinea senza remore le carenze di questa maggioranza. Lo abbiamo apprezzato e sostenuto nei suoi interventi in Consiglio Comunale su argomenti importanti e approfittiamo per tornarci sopra: la questione dell’aumento di 180.000,00 euro di spese per il Palazzetto dello sport, la nostra assoluta contrarietà circa la decisione di realizzare un parcheggio multipiano al posto della scuola nel PRU San Giuliano (ex Tomassi), l’aver sottolineato la mancanza di peso nelle decisioni del Consiglio Provinciale in materia di dimensionamento scolastico, e il nostro sostegno alla proposta (dei genitori , degli studenti e dei docenti) di accorpare il Liceo Classico con il Liceo Artistico; la soluzione progettuale adottata per lo svincolo di  Santa Rosalia, che riteniamo insieme ai residenti sbagliata e pericolosissima rispetto a quanto da noi messo in cantiere, la denuncia di lavori da noi programmati e in questo periodo condotti in modo raffazzonato e deludente, (traverse di Corso Volsci e Lungoliri Mazzini e marciapiedi di via Costantinopoli ), i lavori sospesi in maniera ingiustificata a Mezzano e Compre Alte. Inoltre, ritengo doveroso esprimere un parere sul Natale sorano troppo spesso reclamizzato in modo ciarliero, che in buona parte ha deluso profondamente, ad esclusione della bella serata del concerto della nostra brava Anna Tatangelo, alla quale auguriamo i migliori successi professionali. Un Programma ricchissimo sulla carta e con un ricco budget messo a disposizione dell’Assessore Petricca (circa 50.000 euro… di questi tempi), che però spesso è rimasto solo sulla carta: che fine hanno fatto le degustazioni di prodotti tipici e vin brulè che tutti i giorni avrebbero dovuto rendere più confortevole il passeggio dei visitatori in diverse zone del centro? E le proiezioni sulle facciate delle Chiese più importanti? E le vendite nel settore commercio che ha registrato le percentuali più basse di una già depressa provincia? E il Palatenda a Tofaro che Petricca aveva tanto garantito ai residenti con molteplici iniziative annesse e connesse?…Nella contrada ora si racconta, che è stato trovato un esausto Babbo Natale il quale non trovando il Palatenda e stanco del tanto girovagare, ha chiesto aiuto alla Befana se dall’alto potesse scorgere almeno un rifugio, per dare un meritato ristoro alle renne stanche ed affamate.

Natalino Coletta – Patto Democratico per Sora

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu