52" di lettura

Nicola, il genovese di madre russa e dal cuore greco

 

RIENTRATO IN ITALIA CARDIOCHIRURGO ALLIEVO DI BARNARD

Nicola, bimbo genovese di un anno e mezzo, è stato operato oggi all’ospedale Regina Margherita di Torino. Nel suo piccolo petto è stato impiantato il cuore di un altro bambino, deceduto a Patrasso, in Grecia. Nicola, figlio di madre russa e papà genovese, era affetto da cardiomiopatia dilatativa e da Dicembre ricoverato nel capoluogo piemontese in attesa di un trapianto. Nel frattempo, lottava per vivere con un cuore artificiale.

Grazie ai genitori del bimbo greco che hanno deciso di donare l’organo del loro figlioletto, Nicola potrà vivere. Il cuore è arrivato nella notte dalla Grecia con un’air ambulance del 118. Subito dopo è iniziato l’intervento, eseguito dall’équipe del primario di Cardiochirurgia, Carlo Pace Napoleone, e durato 9 ore. Ora Nicola, come riportato su genova.repubblica.it, è ricoverato in condizioni stabili nel reparto di terapia intensiva.

Lorenzo Mascolo – Sora24
Foto: Ansa

 

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
MESSAGGIO PROMOZIONALE

Offerte valide dal 24 al 30 Settembre 2020.

EUTANASIA - La storia di Piera Franchini

Piera Franchini, a causa di una lesione al fegato ormai incurabile, andò in Svizzera per il suo suicidio assistito nel 2013.

EUTANASIA - Marco Cappato: «Caro Papa, e se sull'eutanasia il "crimine" foste voi a favorirlo?»

Queste le dichiarazioni sulla propria pagina Facebook di Marco Cappato, esponente dei Radicali e dell'Associazione Luca Coscioni.

CORONAVIRUS – Lattoferrina proteina anti Covid perché stimola l'immunità

Il Professor Massimo Andreoni, direttore dell'Unità malattie infettive al Policlinico di Tor Vergata a Roma, è intervenuto nella trasmissione "L'imprenditore e ...