sabato 19 maggio 2012

Not in my name (di Valentino Cerrone)

Capaci-Via d’Amelio-Brindisi: un sottile filo rosso, un problema atavico, come i vizi del bel paese del sole, che dalla sua unificazione politico –amministrativa con lo Statuto Albertino fino alla Costituzione del ’48 non è mai stato affrontato con il pugno di ferro che le circostanze richiedevano, in ragione(??) di una presunta legalità, solo formale e mai sostanziale, di facciata per rasserenare la coscienza collettiva. Nel mezzo tanti morti, vite spezzate con un vissuto alle spalle e un futuro interrotto bruscamente. Fedeli servitori di uno Stato che spesso ha fatto finta di non capirli o che in maniera pilatesca ha atteso, temporeggiato inspiegabilmente, per poi di fatto abbandonarli, farli sentire uomini soli; ma anche cittadini comuni che per regalare un futuro migliore e non vergognarsi un giorno di fronte ai propri figli di essere stati a guardare come soldati laici hanno combattuto a mani nude contro quell’antistato che spesso è tracimato in pezzi di Stato.

Nel mezzo zone d’ombra, coni oscuri dove si sono aggirati impunemente coloro che lo Stato erano chiamati a difenderlo e/o rappresentarlo; tra queste due fila di persone si sono annidati, cresciuti e moltiplicati, sfrontati carrieristi, personaggi del malaffare pronti come Caino a sgozzare gli Abele che si fossero frapposti nei loro interessi. Il risultato, un inferno in terra, una Gomorra non solo televisiva nella quale lentamente affonda e riemerge DOPO AVER TOCCATO IL FONDO una Nazione, troppo spesso abituata ad andare su e giù come sulle montagne russe, sperimentando i vichiani corsi e ricorsi storici.

Da quegli anni in cui da bambino guardavo le stragi  cercando di capire il perché non fosse possibile vincere contro i “cattivi”di acqua sotto i ponti ne è passata tanta, trasportando spesso il ricordo di coloro che per una Nazione migliore sono deceduti; numerose le conferenze, le letture sull’argomento, gli incontri anche con personaggi di spessore come Tano Graso, o la giornata della legalità alle “vele di Scampia”; tante le speranze di implementare un sistema legislativo e giudiziario efficiente e “combattivo”, ma da sempre un tarlo mi distrugge e mi tormenta: perché, non si combatte come se fosse una guerra, chi non rispetta l’essere umano, con le armi adeguate per batterlo e non solo circoscriverlo temporaneamente? Perché in larghi settori si millanta come fosse un assioma la convinzione che la sola diffusione della legalità con i suoi poteri taumaturgici risolva tutto? Perché si dice che la legislazione speciale e la sospensione di garanzie costituzionali sarebbero un danno di immagine per la nostra Nazione e la si lascia invece nelle sabbie mobili affondare INESORABILMENTE e lentamente. “La Mafia è una montagna di merda” diceva Peppino Impastatopurtroppo al suo odore non tutti provano disgusto.

Valentino Cerrone

Sergio Cippitelli

Commenti

1978/2018: D'Arpino e Pantano festeggiano 40 anni di Passione per la casa! A Febbraio sconti dal 10% al 50%

Devi rinnovare il tuo bagno? Problema risolto! Ecco una soluzione pronta per te, ma attenzione: è valida solo fino alla fine del mese!

"LA CONVENIENZA CHE TI SORRIDE": nuova grande promozione Punto Fresco. Ecco il volantino!

Da Punto Fresco troverai "LA CONVENIENZA CHE TI SORRIDE". Nuova strepitosa promozione della catena dei supermercati di casa nostra, valida dal 15 al 27 Febbraio 2018. Ancora una volta sono tantissimi i prodotti, roposti a prezzi a dir ...

Jolly Auto presenta "Mazda Rent", soluzione di mobilità innovativa per professionisti e PMI

Sei alla ricerca di un'auto emozionante, affidabile ed economica per la tua azienda? Non c'è problema, ci pensa Jolly Auto, Concessionaria Mazda per Frosinone e provincia del Gruppo Jolly Automobili.

Sergio Cippitelli: «17 milioni per l'adeguamento sismico dell'Ospedale SS. Trinità di Sora»

Sanità, il candidato alla Regione con la Lista "Centro Solidale per Zingaretti": «Una sanità più efficiente passa necessariamente anche per una sanità più sicura, sotto tutti i punti di vista».

Ciociaria alla deriva. E nessuno organizza la missione di salvataggio (di C. Trento)
15 ore fa

ALESSIO PORCU - A due settimane dal voto. L'equidistanza rischia di sconfinare nel disimpegno. Dove i partiti ormai “liquidi” non controllano niente ...

Frosinone Today - : Ceccanese arrestato mentre ruba un trattore in un'azienda agricola
15 ore fa

FROSINONE TODAY - Beccato dai carabinieri di Supino mentre era intento a rubare un trattore agricolo in una fabbrica dismessa. È quanto accaduto la ...

Frosinone Today - : Bloccati nel tunnel per un incendio a bordo di un pulmino, tutti salvi
16 ore fa

FROSINONE TODAY - Brutta disavventura, fortunatamente senza conseguenze, per un gruppo di ragazzi diretto ai pendii di Campocatino. Sabato sera, otto minori ...

Frosinone Today - : Alatri, torna a casa ubriaco, distrugge tutto e picchia i carabinieri. Arrestato 28enne del posto
11 ore fa

FROSINONE TODAY - In evidente stato di ebbrezza torna a casa e come una furia scatenata aggredisce i familiari e danneggia  l'appartamento ...