3 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 2.453 VOLTE

O SERVA ITALIA (di Rodolfo Damiani)

E’ triste, ancora una volta, aprire queste pagine che avremmo volute deputate ai dibattiti culturali e ai fasti socio-economici e dover constatare che il POETA circa 800 anni fa aveva ben giudicato questa nostra Patria, sempre in balia dei mercanti, che la dilaniano e la offendono, nel più assoluto disinteresse di chi dovrebbe tenere geloso l’orgoglio dell’amor di Patria. Non sono casi, c’è una continuità, un modo di comportarsi che denuncia o inadeguatezza o disonestà morale.

Gli EROI dell’oceano indiano, i MARO’, ancora una volta debbono subire una ingiusta detenzione senza accusa provata ormai da tre anni. Il presidente del consiglio, ha proclamato che ci pensava lui, infatti vediamo i risultati.

Alcune bande libiche, balzate fuori dalle nebbie di Lepanto, ci minacciano come i pirati saraceni, ma noi non siamo l’Egitto noi siamo civili, noi non applichiamo almeno un minimo di risposta magari di facciata, la “Politica delle mani nette” anche oggi fa da schermo a politicanti inetti e timorosi.

Vendiamo al Giappone l’Ansaldo e la Breda, avete sentito qualcuno prendere posizione, avete sentito qualcuno chiedere garanzie. Ma quando mai, per noi il commercio è libero… di impoverirci.

I tifosi di una nazione europea, replicano il sacco di Roma. Non siamo stati capaci di intervenire, non noi cittadini, non le forze dell’ordine, ma una catena di comando, che si è giustificata dicendo che ci poteva scappare il morto. Chi conosce Roma e i luoghi in cui sono successi i fatti sa che bastavano pochi blindati per imbottigliare i facinorosi, ubriacarli di lacrimogeni e di spruzzi di idranti all’anilina, aspettarli ai varchi obbligati, ammanettarli e magari concentrarli a p.zza di Siena a smaltire la sbornia, al mattino poi la legge doveva fare il suo corso. Chi ricorda i tempi dei “Celerini” o “Scelbini”, chi ricorda Belle Arti, Campo dè Fiori, San Paolo, le manifestazioni per Trieste, Via Palestro durante la rivolta d’Ungheria, p.zza Fiume blindata per Solidarnosc, le donne caricate e arrestate durante la manifestazione degli Asili nido a Campidoglio. ALTRI TEMPI, ALTRI MINISTRI, ALTRA CONSAPEVOLEZZA, ALTRA RESPONSABILITA’. Con imputazioni come associazione a delinquere, saccheggio, blocco stradale, danni al patrimonio artistico, resistenza, oltraggio e aggressione alla Forza Pubblica, non credo che gli olandesi ci avrebbero risposto con arroganza come hanno fatto oggi. I tifosi della Lazio sanno bene come operano all’estero.

Ma sapete il nostro Governo deve fare le riforme.

Un tempo quando gli italiani si sentivano impotenti avevano due espressioni con cui tentavano di esorcizzare le contrarietà, equivalenti pur da poli opposti: “HA DA VENI’ B……E”, “ARIDATECE ER P…..E”.

Come dire “NO PASERAN”, “NON PRAEVALEBUNT”.

Rodolfo Damiani

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu