lunedì 28 agosto 2017

Olimpia Volley Sora sempre più prestigiosa: unica rappresentante provinciale nell’U16 di Eccellenza

Il fiore all’occhiello resta però il settore del minivolley, che nell’ultima stagione ha contato un numero di iscritti pari a 45.

Vacanze terminate e tempo di programmazione in casa ASD Olimpia Volley Sora, dove già da qualche settimana è iniziato il lavoro “dietro le quinte” in vista della prossima stagione agonistica 2017/2018, quella che vedrà per la prima volta il sodalizio della famiglia Pugliesi, tra le altre cose, impegnato nel prestigioso panorama regionale dei campionati giovanili federali.

Un traguardo eccezionale, unico per la provincia di Frosinone, che per la prima volta vedrà una sua rappresentante nel campionato di Under 16 di Eccellenza, categoria determinante per la crescita tecnica delle ragazze e vetrina non indifferente per i maggiori talenti, specie nel contesto laziale, che da anni rappresenta un bacino cardine del panorama giovanile italiano grazie alla presenza di diverse società di spessore, su tutte il Volleyro Casal De’ Pazzi, squadra campione in carica italiana Under 16 Femminile, e solo una delle prestigiose formazioni che quest’anno faranno visita alla città.

Un impegno che si affiancherà alle tantissime altre attività promosse ormai da anni dalla società volsca, tanto a livello femminile, dove si contano numeri importantissimi e sempre più consolidati, quanto a livello maschile, settore in piena fase di programmazione e decisamente in crescita da qualche stagione a questa parte. La società prenderà infatti parte a tutti i campionati giovanili indetti dalla Federazione, dalla categoria Under 12 Misto fino all’Under 18 Femminile, categoria quest’ultima che, visto il gran numero di atlete in rosa, probabilmente vedrà l’Olimpia iscrivere da subito due squadre nel campionato provinciale.

Il fiore all’occhiello resta però il settore del minivolley, che nell’ultima stagione ha contato un numero di iscritti pari a 45, riconoscimento a un lavoro minuzioso e attento ad ogni singolo particolare, perché inteso come la base verso quei traguardi che la società volsca, anno dopo anno, riesce ad ottenere.

Un’impostazione ormai consolidata quella del sodalizio di patron Pugliesi, unico nella provincia di Frosinone ad essere insignito del Marchio di Qualità per la stagione in corso, e ancora una volta terzo settore giovanile del Lazio, secondo il Ranking Ufficiale FIPAV stilato in base al raggiungimento di obiettivi specifici, che vanno dai risultati ottenuti in ambito giovanile, al numero di tesserati, alle collaborazioni con le diverse realtà del territorio.

«Non dobbiamo commettere l’errore di pensare che i traguardi raggiunti negli ultimi anni ce li abbia regalati qualcuno, o siano frutto di casualità – dichiara il responsabile tecnico della società Gianpiero Pugliesi – Il tutto è frutto di sacrificio, lavoro, dedizione, ingredienti che i nostri ragazzi in questi anni stanno usando alla perfezione. Siamo arrivati per il secondo anno consecutivo ad essere tra le migliori 3 società del Lazio a livello giovanile; davanti a noi solo il progetto Volleyrò, società con sede a Roma che vince titoli italiani con una certa regolarità, dunque palesemente irraggiungibile allo stato attuale. Dobbiamo essere orgogliosi di aver ottenuto questo traguardo solo con atleti del nostro circondario, senza selezione alcuna, ma solo tenendo aperte le porte a tutti coloro che, in zona, vogliono praticare questo sport, oltre che per divertimento, anche con importanti obiettivi da raggiungere. Ci tengo a sottolineare questo: giocare senza obiettivi, che siano obiettivi di squadra o personali, che riguardino la crescita tecnica o quella umana, non fa cogliere a pieno il significato dello sport, le gioie dopo una vittoria e le delusioni dopo una sconfitta, e questo è uno dei motivi per cui consiglio la nostra società a livello giovanile, perché è una delle poche che, in zona, riesce ad amalgamare tutti gli aspetti più vivi della pratica sportiva».

Da giovedì 7 settembre si ricomincia. Le porte della Palestra “G. Rosati” sono aperte a tutti, da coloro che, a partire dai 6 anni, vogliono avvicinarsi per la prima volta a questo sport, sempre più in voga negli ultimi anni, a quegli atleti che vorranno approfittare delle vetrine che campionati regionali come l’Under 16 di Eccellenza o la Prima Divisione Femminile concederanno.

Risultati e ambizioni che non muteranno ad ogni modo il “modus operandi” che da quasi 30 anni contraddistingue il lavoro dei nostri tecnici e di tutti i nostri operatori; entrare in casa Olimpia Volley vuole dire conoscere e costruire insieme una seconda famiglia, dove si cresce a livello umano, oltre che tecnico, e dove ci sono tutte le condizioni ideali per cogliere a pieno l’essenza di uno sport pulito e coinvolgente come la pallavolo.

Ufficio Stampa
ASD OLIMPIA VOLLEY SORA

Commenti

wpDiscuz
Menu