49" di lettura

Operaio 29enne muore tragicamente sul lavoro

Il giovane sarebbe rimasto schiacciato mortalmente da un grosso peso in ferro.

Tragico incidente alla Sevel di Atessa, provincia di Chieti. Cristian Terilli, 26enne operaio originario di Pignataro Interamna, sarebbe rimasto schiacciato mortalmente da un supporto di ferro dell’impianto robotico, che gli sarebbe piombato improvvisamente addosso, senza lasciargli scampo. Il giovane era al lavoro nello stabilimento per conto di una ditta esterna.

A nulla sono valsi, purtroppo, i soccorsi dei sanitari e del personale medico del 118 giunti sul posto dopo l’allarme. La magistratura ha sequestrato l’intero fabbricato e sulla dinamica dell’incidente indagano i Carabinieri della cittadina teatina. Dolore e sgomento in paese, dove il ragazzo era molto conosciuto.

Cordoglio anche da parte delle istituzioni. Queste le parole del Presidente del Consiglio Regionale del Lazio, Mauro Buschini: «A nome mio e di tutto il consiglio regionale del Lazio esprimo cordoglio e vicinanza alla famiglia del giovane operaio di Pignataro Interamna (Fr) morto sul lavoro in Provincia di Chieti. L’ennesima inaccettabile tragedia, auspico sia fatta presto piena luce su quanto accaduto».

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Bando di concorso in Banca d'Italia: requisiti, prove e come partecipare

Banca d'Italia seleziona 30 laureati in ingegneria e statistica per assunzioni a tempo indeterminato. Candidature online entro il 27 ottobre.

CORONAVIRUS – Lattoferrina proteina anti Covid perché stimola l'immunità

Il Professor Massimo Andreoni, direttore dell'Unità malattie infettive al Policlinico di Tor Vergata a Roma, è intervenuto nella trasmissione "L'imprenditore e ...