4 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 495 VOLTE

Ospedale Sora, Tersigni: “Pronti ad eclatanti azioni di protesta”

Il problema più grosso del SS. Trinità è legato sicuramente al Reparto di Ortopedia dove operano quattro medici di cui due a contratto e due effettivi.

Nuova riunione per la Commissione Speciale Sanità del Comune di Sora convocata dal Sindaco Ernesto Tersigni e dal Presidente dell’organismo Dott. Angelo Corona. La seduta allargata ai sindaci del Polo C si è tenuta giovedì 27 marzo, alle 19.30, presso la Sala Consiliare del Palazzo Comunale, ed ha visto una grande partecipazione dei primi cittadini del territorio. Dalla discussione è emerso il bisogno di un intervento deciso e forte per salvaguardare l’Ospedale SS. Trinità di Sora che è avviato ad un futuro incerto e poco rassicurante, visti gli ultimi eventi.

Il nosocomio sorano è come un malato che ora ha bisogno di una terapia continua e non più stagionale – ha detto il Presidente della Commissione Sanità Dott. Angelo CoronaE’ tempo di dare vita ad un’azione forte nei confronti dei vertici regionali che gestiscono la nostra sanità “. Il problema più grosso del SS. Trinità è legato sicuramente al Reparto di Ortopedia dove operano quattro medici di cui due a contratto e due effettivi. Una dotazione organica insufficiente vista la mole lavorativa: nel 2013 sono state fatte 15.000 prestazioni ambulatoriali con 700 interventi chirurgici.

L’aspetto più importante sono i tempi di attesa: 4,7 gg per l’Ospedale di Sora contro i 10 gg della struttura sanitaria di Frosinone e i 6,7 gg del nosocomio cassinate. La Commissione si è chiesta come sia possibile decidere di chiudere un reparto con questi numeri ed auspica il trasferimento di ortopedici in sovrannumero operanti in altre strutture affinché il reparto di ortopedia possa continuare ad operare visti i numeri. Da non sottovalutare anche i problemi che sta vivendo il Reparto di Pediatria che versa nelle stesse condizioni e per il quale è stata trovata una soluzione di carattere temporaneo che nulla garantisce per il futuro. Dalla riunione è emersa la volontà di tutti i sindaci di sottoscrivere in tempi celeri un documento unitario da sottoporre al Presidente Nicola Zingaretti e al Direttore Generale della ASL di Frosinone Isabella Mastrobuono. “Stileremo un documento congiunto in difesa del SS. Trinità, ribadendo la nostra ferma volontà di difenderne personale e strutture – dichiara il Sindaco Ernesto TersigniQualora non trovassimo risposte adeguate presso la Regione Lazio siamo fermamente decisi a dare vita ad azioni eclatanti di protesta”.

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu