martedì 11 dicembre 2012

Ospedale SS.Trinità: dichiarazione Ernesto Tersigni ore 12,00

Poco fa abbiamo contattato il sindaco di Sora, Ernesto Tersigni, che in merito alla questione dei tagli all’ospedale ha dichiarato quanto segue:

“In aggiunta a quanto dichiarato ieri (leggi) – esordisce Tersigni –  mi preme sottolineare un altro aspetto a mio parere importante: abbiamo spiegato alle autorità incaricate di procedere ai tagli che la situazione di Sora e comprensorio è molto particolare in quanto trattasi di territorio montano. In buona sostanza, anche attraverso la preziosa collaborazione del Direttore Generale ff. della Asl di Frosinone, Mauro Vicano, abbiamo evidenziato le molteplici e crescenti difficoltà (in caso di chiusura progressiva dell’Ospedale di Sora) cui andrebbero incontro i residenti dei Comuni limitrofi, molto più distanti dalle strade a scorrimento veloce rispetto a quelli di Sora e dintorni.

Tutto questo, mi preme sottolinearlo, per far capire anche ai tanti lettori di questo giornale che risiedono a Campoli, Pescosolido, ecc., che quella per la salvaguardia del “SS.Trinità” non è una battaglia di Sora ma di 27 Comuni. Quanto alle voci circolate stamane in città ed in particolare proprio in ospedale – continua il sindaco di Sora – inerenti all’irremovibilità delle autorità incaricate di riorganizzare la rete ospedaliera, voglio precisare che tale intenzione riguarda anzitutto l’operazione complessiva: non bisogna dimenticare, difatti, che nel provvedimento sono coinvolte numerose strutture di Roma. Tuttavia – conclude – per quel che ci riguarda, in caso di esito negativo dell’incontro previsto domani (Mercoledì 12 Dicembre ndr) tra il Commissario della Sanità del Lazio, Enrico Bondi, ed il Direttore della Asl regionale, Ferdinando Romano, siamo pronti ad intraprendere azioni di protesta, pacifiche s’intende, ed a tutelarci. In tal senso, i legali del Comune di Sora sono già al lavoro per preparare eventuali ricorsi.

Lorenzo Mascolo – Sora24

Commenti

wpDiscuz
Menu