3 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 648 VOLTE

Ospedale SS. Trinità, nuova accorata lettera aperta del sorano Aristide Conte

«E adesso come la mettiamo? Ad onor del vero non è che cercassi pubblicità od altro. Infatti oltre ai vari complimenti di circostanza e a qualche telefonata ricevuta a cui avrei fatto volentieri a meno dopo la mia lettera aperta pubblicata dal vostro giornale sono costretto mio malgrado a richiedere di nuovo la vostra gentile ospitalità.

SIAMO ARRIVATI “purtroppo” FINALMENTE ALLA FINE ! E come disse Cesare al passaggio del Rubicone “IL DADO E’ TRATTO” ovvero I GIOCHI SONO FATTI O SONO STATI FATTI! Non è rimasta che la sola ed ultima opzione: RICONSEGNARE IMMEDIATAMENTE TUTTE E 27 LE FASCE TRICOLORI DEI SINDACI DEL TERRITORIO. Ripeto: RICONSEGNARE TUTTE LE 27 FASE TRICOLORI DEI SINDACI.

Credo che questo estremo gesto vada compiuto, come credo che possa dare i risultati auspicati da tutti. Vorrei tanto vedere la reazione dei PAPAVERI lassù IN ALTO! Loro credono che il tempo si sia fermato a tanti anni fa, quando promettevano, promettevano e non realizzavano mai niente. E poi una ulteriore cosa vorrei aggiungere: non mi è parso di vedere una unità d’intenti all’indomani del 23 Giugno scorso.

Mi è quasi sembrato di aver colto una certa apatica rassegnazione, ovvero, mi sarei aspettato che quotidianamente tutti i Sindaci alternativamente prendessero una posizione univoca, e sui Mass Media del territorio facessero sentire la loro voce altera e vibrante circa il danno che si stava perpretando ai nostri danni. PENSATE, SI STAVA MANDANDO IN FERIE UN REPARTO OSPEDALIERO INTERO.

Mi ero permesso di suggerire che da parte del nostro comune Capo Guida del territorio partisse questo “NUOVO RINASCIMENTO” che riuscisse finalmente a riscattare tutto quanto non fatto in questi ultimi anni di ASSOLUTA RILASSATEZZA che ha permesso ad ALTRI di COPIARCI E SUPERARCI con mezzi a volte come tutti sappiamo illeciti dei veri colpi di mano. Ma ripeto non tutto è perduto!

Adesso abbiamo la consapevolezza che da quel giorno 20 GIUGNO 2014 ore 21 ben 5000 persone sfidando quell’indifferenza che ci ha contraddistinto negli ultimi anni stufi e delusi da tutto e da tutti hanno dato una dimostrazione di forza talmente elevata da far riflettere.Il segnale lanciato è fortissimo e cioè : VOGLIAMO RIAPPROPRIARCI DELLA NOSTRA IDENTITÀ e vogliamo che tutto ciò che ci è stato tolto ci venga ridato con gli interessi. Sì, CHE CI VENGA RIDATO! E che da oggi tutto ciò che riguarda 120.000 persone debba essere discusso e approvato da loro.

I NOSTRI SINDACI RESTITUISCANO SENZA INDUGI LE FASCE TRICOLORI. E CHE ZINGARETTI MANDI IN FERIE CHI VUOLE MA LASCI IN PACE GLI ABITANTI DEL POLO C. Grazie».

Aristide Conte

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu