3 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 435 VOLTE

Ospedale SS. Trinità: Rifondazione Comunista attacca tutti, centro-dx e centro-sx

Assistiamo quotidianamente e oramai da molti anni alle notizie sulle drammatiche criticità del SS. Trinità di Sora dove un giorno lo vogliono chiudere e l’altro pure. Che la sanità regionale sia in dissesto è cosa nota, governi sciagurati da Storace a Marrazzo passando per la Polverini fino all’attuale Zingaretti non hanno fatto altro che demolire lo stato della sanità pubblica nel Lazio ed in particolare nella provincia di Frosinone.

Piani sanitari di dimensionamento che con Marrazzo prima e con la Polverini poi avevano già detto addio a 7 ospedali uscendo con una rete ospedaliera provinciale ancora più ridimensionata (da 13 agli attuali 4) si sono abbattuti come un terremoto sul diritto alla salute di migliaia di cittadini dell’intero territorio dove oggi non è garantito quel rapporto di 3,7 posti letto per ogni mille abitanti(oggi in provincia di Frosinone 2,2) peggiorando la qualità e la sicurezza della vita di quelle persone che per curarsi sono costrette a rivolgersi a strutture sia pubbliche che private fuori regione con tutti i disagi del caso.

Sentiamo dire da vari esponenti politici locali che l’ospedale di Sora e il diritto alla salute in generale sono battaglie che vanno combattute insieme andando oltre il colore politico, ma ahinoi, le scure che si abbattono su chiusure di interi reparti (in particolare nel nosocomio sorano) sono di natura politica e politicamente vanno combattute.

Tutti i governatori di regione che si sono succeduti negli ultimi anni sono stati portati in passerella nella nostra città, sono stati forieri di promesse mirabolanti (mai mantenute) su un futuro roseo per il nostro ospedale, ma in realtà non hanno fatto altro che depauperare giorno dopo giorno la nostra vita. I partiti sia di centrodestra sia di centrosinistra che in tutti questi anni hanno malgovernato si sono assunti una gravissima responsabiltà davanti ai cittadini e alle future generazioni di un intero territorio.

Partito della Rifondazione Comunista circolo”A.Gramsci”Sora
Il Segretario Luigi Pede

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu