Ospedale SS. Trinità: «Tutto è bene quel che finisce bene?»

“In merito alle ultime novità concernenti l’ospedale si può dire che: tutto è bene quel che finisce bene?

In base alle informazioni più recenti, sembra che nei prossimi giorni dovrebbero essere assunti dei medici a tempo determinato. Come cittadini e possibili pazienti gli “Amici del MoVimento 5 Stelle Sora” non possono che apprezzare questa notizia, l’auspicio e che non si tratti del punto di arrivo bensì di quello di partenza.

La sanità negli ultimi decenni, ed in particolare negli ultimi anni, si è distinta per non sfruttare al meglio le ingenti risorse di cui dispone, preferendo puntare su progetti inadeguati a risolvere i problemi come Case della Salute o della Maternità e non ridurre la mobilità passiva. Resta la necessità di fornire servizi adeguati, ridurre le liste di attesa e di lottare contro gli sprechi. Si devono impostare le basi per un piano di lungo termine per fornire una sanità dignitosa e a misura d’uomo, in grado di erogare i servizi essenziali alle persone in quanto spettanti di diritto e non come elargizione fatta per non sentire delle proteste.

Nonostante da anni regni il malcontento per la situazione della sanità provinciale, qualche giorno fa, qualcuno è caduto dal pero e ha scoperto che era possibile assumere, anche se a tempo determinato, il personale necessario per affrontare situazioni di emergenza. Perché non farlo prima?

Purtroppo, i problemi del “SS. Trinità” non sono stati risolti in modo definitivo e la loro soluzione è rinviata all’uscita dal commissariamento per eccessivo deficit sanitario della Regione. Oltre queste criticità restano da affrontarne altre non meno importanti. Infatti, si deve sottolineare che per garantire un’elevata qualità e quantità delle prestazioni è necessario assumere infermieri, tecnici ed ausiliari. Figure professionali indispensabili per il buon funzionamento dell’ospedale, ma dei quali nessuno si ricorda.

Inoltre, le attuali buone notizie, purtroppo, non riguardano il laboratorio di analisi ed il centro trasfusionale, entrambi bersaglio dei decreti di Zingaretti. Se non cambierà presto qualcosa il loro futuro è segnato, pertanto è necessario continuare a tenere alta l’attenzione.

Nei prossimi mesi la guardia dovrà essere sempre alta, perché avere in servizio qualche medico precario in più non è altro che una boccata d’ossigeno. Chi ha bisogno di cure ed assistenza ha bisogno di risposte certe e non di placebo.

In passato sono state fatte tante promesse, dal potenziamento del Polo Oncologico (con l’arrivo di un luminare!) alla valorizzazione dell’ospedale, nessuna mantenuta!»

Il Portavoce del Meetup Fabrizio Pintori

Clicca qui per seguirci su Google News o clicca qui per seguirci su Telegram e ricevere sul tuo smartphone una notifica per ogni nuova notizia. Clicca qui sotto sul bottone "Mi piace" per seguirci su Facebook:
I più letti di oggi:
3.773
Sei grande Valè!. L'applauso di Sora intera a Valeria Altobelli
1
CRONACA

"Sei grande Valè!". L'applauso di Sora intera a Valeria Altobelli

"I'm standing with you", progetto musicale a cura di Diane Warren, è un inno contro ogni forma di violenza e discriminazione. Il brano è candidato agli Oscar 2020, Valeria l'ha reso globale curando l'adattamento del testo in 6 diverse lingue cantate, 15 lingue parlate e 23 lingue scritte. La canzone è stata presentata in esclusiva e anteprima mondiale alla CNN negli USA, con la partecipazione dell'artista sorana.

2.289
SORA - Un nuovo abito scuro, bello e funzionale per la storica Scuola Media Rosati
2
SCUOLE

SORA - Un nuovo "abito scuro", bello e funzionale per la storica Scuola Media Rosati

Tutti dubbi sulla stabilità del Palazzo Simoncelli saranno fugati completamente.

812
CALCIO - Sora in serie positiva da tre turni, le parole di mister Ciardi
3
SPORT

CALCIO - Sora in serie positiva da tre turni, le parole di mister Ciardi

L'allenatore mantiene alta la concentrazione della squadra, ancora troppo vicina alla zona calda della classifica.

I più letti della settimana:
30.485
Incidente mortale nel pomeriggio, muore 39enne
1
PROVINCIA

Incidente mortale nel pomeriggio, muore 39enne

Il tragico impatto verso le 17 di oggi. Nulla da fare per la vittima.

15.057
È venuta a mancare la Prof.ssa Teresa Tatangelo
2
NECROLOGI

È venuta a mancare la Prof.ssa Teresa Tatangelo

Si è spenta ieri a Roma.

12.355
Ci ha lasciato Mario Pasquarelli
3
NECROLOGI

Ci ha lasciato Mario Pasquarelli

Si è spento stamane all'alba in ospedale a Sora.

11.172
Omicidio Serena Mollicone: si torna in aula il 7 Febbraio
4
CRONACA

Omicidio Serena Mollicone: si torna in aula il 7 Febbraio

Carabinieri, familiari di Serena e Santino Tuzi ammessi come parti civili. Ora via a una dettagliata analisi di tutti i documenti, prima della decisione sul rinvio a giudizio.

10.794
È venuta a mancare Stefania Guglietti
5
NECROLOGI

È venuta a mancare Stefania Guglietti

Si è spenta venerdì scorso a Roma, aveva 51 anni.

Video più visti:
POLITICA

SORA - Passi carrabili: il Sindaco riferisce alla cittadinanza

Roberto De Donatis: «Non si tratta di accertamenti che definiscono la situazione in modo tassativo. Le valutazioni saranno effettuate caso per caso».

POLITICA

SORA - Chiusura viale San Domenico, il Sindaco: «Lavori necessari, ci scusiamo per il disagio»

Le dichiarazioni di Roberto De Donatis sulla chiusura del tratto di viale San Domenico compreso tra Marco Polo e la Basilica.

POLITICA

Ecco come sarà il 2020 di Sora. Intervista di fine anno al Sindaco, Roberto De Donatis

Scuola Renzo Piano, ripresa dei lavori nell'ex Tomassi dopo 15 anni, illuminazione pubblica, strade, marciapiedi, ponti lamellari, pista ciclabile e nuova scuola a S. Rosalia: il Sindaco illustra le novità dell'anno che sta per iniziare.

PROVINCIA

«Vivi con pazienza, sii forte e credi in te stesso»: l'insegnamento di Ilaria

Centinaia di persone e grande commozione ai funerali della sfortunata ragazza 24enne vittima di un drammatico incidente stradale la sera della vigilia di Natale.

POLITICA

SORA - La Farmacia Comunale diventa dal 51% al 100% di proprietà del Comune

Stop alla partnership con il privato e via al modello gestionale "in house".