26 luglio 2012 redazione@sora24.it
LETTO 692 VOLTE

Pagamento anticipato per libri di testo delle scuole primarie: la precisazione del Sindaco Tersigni

In merito all’articolo a riguardo del pagamento anticipato dei libri di testo per la scuola primaria, il Sindaco Ernesto Tersigni e l’Assessore all’Istruzione Andrea Petricca desiderano fare alcuni chiarimenti.

Il Comune di Sora non ha mai avvallato metodi di fornitura dei testi scolastici differenti da quelli previsti dalla vigente Legge Regionale n. 29 del 30 marzo 1992, art. 7, in base alla quale i Comuni forniscono gratuitamente i libri di testo agli alunni residenti che frequentano le scuole elementari. Si ribadisce, pertanto, che non esiste alcun accordo tra Amministrazione e cartolibrai in base al quale i genitori debbano anticipare il costo dei testi. Ribadiamo, invece, che i libri devono essere ritirati gratuitamente dai genitori degli alunni, presentando l’apposita cedola libraria in distribuzione presso le Direzioni Didattiche. Sono gli uffici comunali a fornire le cedole agli istituti scolastici.

Affinché questo sistema funzioni, in maniera organica e nei tempi giusti, il Comune di Sora si è impegnato da parte sua a garantire una celere erogazione delle cedole alle direzioni didattiche. Allo stesso modo si auspica la collaborazione dei genitori che non devono recarsi a ritirare i libri sprovvisti degli appositi tagliandi. Il rispetto dei tempi e delle modalità da parte di ciascuno eviterà di causare problemi anche ai titolari delle cartolibrerie che, senza prima avere ricevuto le relative cedole, non possono erogare le fatture dei libri consegnati e chiederne il saldo al Comune.

Questo è l’intento dell’Amministrazione Comunale che è stato ribadito anche nel corso di un incontro tenutosi il 18 luglio, presso il Palazzo Comunale, alla presenza dei titolari delle cartolibrerie e di alcuni referenti dell’Ente. Nel corso della riunione, che si è svolta in un clima sereno e costruttivo, è stata consegnata ai presenti una nota a firma del Sindaco Ernesto Tersigni e dell’Assessore all’Istruzione Andrea Petricca. Il documento, che sarà inviato anche a tutte le direzioni didattiche, ribadisce l’importanza che ognuno, nel rispetto delle proprie competenze, si impegni affinché non si verifichino disservizi e ritardi nelle operazioni di fornitura dei libri. Visto il particolare momento di crisi economica, per venire incontro alle esigenze dei librai, si è stabilito che il Comune si impegnerà, ad una più celere liquidazione delle fatture emesse. Il saldo delle relative somme dovrebbe essere ripartito in due tranche: la prima entro l’anno la seconda ad inizio 2013.

 

 

 

 

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu