1’ di lettura

Paola De Micheli: «In edilizia crescono occupati e ore di lavoro perché non ci siamo mai fermati»

«I cantieri nel nostro Paese non si sono fermati anche nella fase più critica dell'emergenza Covid - sottolinea la Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti - attraverso l'applicazione delle linee guida sulla sicurezza nei posti di lavoro costruite insieme al sindacato e alle associazioni datoriali».

accoglie con soddisfazione un dato importante. «La crescita degli occupati e delle ore di lavoro nel settore dell’#edilizia è il frutto di scelte precise: quella di non chiudere i cantieri grazie ai protocolli di sicurezza contro il Covid e l’accelerazione impressa nello sblocco di importanti opere pubbliche – esordisce la Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti.

I numeri confermano quello che abbiamo sempre sostenuto: i cantieri nel nostro Paese non si sono fermati anche nella fase più critica dell’emergenza Covid, attraverso l’applicazione delle linee guida sulla sicurezza nei posti di lavoro costruite insieme al sindacato e alle associazioni datoriali. Dobbiamo ringraziare tutti i lavoratori per la fiducia riposta nelle regole previste dal protocollo e per la loro puntuale applicazione» continua De Micheli sulla sua pagina social.

In questi mesi sul versante pubblico non abbiamo sbloccato soltanto importanti infrastrutture di rilevanza nazionale per un valore di quasi 9 miliardi, ma abbiamo dato anche la possibilità di accelerare gli appalti sul territorio. Una spinta ulteriore al settore delle costruzioni – conclude la Ministra – arriverà anche dal piano infrastrutturale messo a punto per i prossimi 15 anni “Italia Veloce”, nel quale abbiamo inserito il bando sulla Qualità dell’Abitare che mette a disposizione 850 milioni di euro per progetti di riqualificazione urbana».

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti