1’ di lettura

Piazza Annunziata, schiamazzi e bestemmie notturne

Arrivano le prime proteste per disturbo della quiete pubblica nelle ore notturne in zona Piazza Annunziata. Leggendo il commento di un lettore postato oggi pomeriggio all’interno dell’articolo sull’inaugurazione dell’opera, si comprende che la situazione sta andando oltre la soglia di sopportazione.

Scrive l’autore del post: “La Polizia Municipale o le forze dell’ordine tutte lo sanno che ad una certa ora della sera inizia un via vai di ragazzini/giovanotti senza Dio che urlano e bestemmiano come i dannati, sbattono cose qua e là passando o sostando nella piazza e disturbando le abitazioni limitrofe attaccandosi direttamente ai citofoni??”.

“Ecco, se tutte queste cose non si sanno – continua – ci sono i cittadini per bene e che al mattino si alzano presto per andare a lavorare a farle sapere. Senza parlare dello spavento come conseguenza di tutto ciò, che prendono anziani e bambini mentre dormono”.

L’intervento si chiude con una perentoria richiesta di maggiore controllo: “si richiede all’amm.ne comunale un po’ di controllo nelle fasce orarie calde (22:00 – 1:00), onde evitare che qualcuno esca di casa esasperato e si faccia ‘giustizia da solo’ “.

Lorenzo Mascolo – Sora24

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Local Marketing
MESSAGGIO PROMOZIONALE

Promozione valida fino al 22 Settembre 2020.

CORONAVIRUS – Lattoferrina proteina anti Covid perché stimola l'immunità

Il Professor Massimo Andreoni, direttore dell'Unità malattie infettive al Policlinico di Tor Vergata a Roma, è intervenuto nella trasmissione "L'imprenditore e ...

CORONAVIRUS - La Lattoferrina può essere utile per la prevenzione del Covid

La Lattoferrina ha dato ottimi risultati contro il Covid: una portentosa scoperta frutto dell'egregio lavoro di squadra condotto dalle università ...

Cerchi un bed and breakfast a Roma centro? Te ne consigliamo uno veramente centrale

Scegliere il luogo del proprio pernottamento romano è facile o complicato, dipende dai punti di vista, perché l’assortimento è così vasto ...