martedì 21 maggio 2013

Playoff promozione in C2, LA-Z NB Sora 2000: è finale! [FOTOGALLERY]

L’epilogo. Ci sono giornate che uno sogna di vivere per una vita intera. Ci sono vittorie che valgono molto più del semplice risultato. Ci sono giocatori, uomini, che per i loro beniamini sono delle divinità ma che soffrono, gioiscono, sudano e combattono come ogni singolo tifoso presente sugli spalti. Ci sono giorni come quello che sta per essere raccontato destinati ad essere indimenticabili. Ci sono giorni in cui si vince una partita non decisiva ma molto, molto, molto importante nell’economia di una serie playoff promozione al Campionato C Regionale. Nulla è ancora deciso, la mente vola già alla finale con il BK Sermoneta ma la gioia, è tutta biancoceleste e sorana. E così è giunto il giorno in cui l’NB Sora2000, tornata in casa e nel suo palazzetto dopo l’1-1 di Roma, spinta dal trascinante entusiasmo del suo PalaPanico ha ristabilito la situazione, sfruttato al top il fattore campo, battuto la Pass Roma in gara3 di semifinale playoff per l’accesso al Campionato C Regionale con il risultato 75-67 e si prepara ad un nuovo appuntamento per tentare di piazzare il colpo che vale la promozione, consapevole di avere comunque la chance del fattore campo nel meglio delle 3 partite da giocare ma determinata a chiudere prima conti e contesa. Un’altra giornata da regalare alla memoria, tutta intensità difensiva, attacco, un grande Andrea Pomenti ed un efficace Christopher Clock. Ma tutti i biancocelesti sono protagonisti sulla scena a prescindere da minutaggi e punti realizzati. La storia continua ma manda a referto un altro storico giorno. La scena. Un palazzetto, una città, rappresentata dal suo primo cittadino il Sindaco di Sora Dott. Ernesto Tersigni il quale protagonista del dare il via alla gara, ed una territorio intero che, da 48 ore, prima dell’incontro, non aspettavano altro che liberare il loro fragoroso urlo alla palla a due di questa attesissima gara3 di semifinale dei playoff 2012-2013. Spalti soldout, in città non si parlava d’altro, si sentiva la tensione dell’evento, si leggeva negli sguardi e si percepisce nelle parole, ore interminabili con un nodo alla gola pronto a sciogliersi alle ore 19:00 ed a scatenare uno sportivo inferno biancoceleste. Coach Bifera ributta in mischia Francesco Sebastiani si presenta in Via Trecce con tutti gli effettivi a disposizione. Arbitrano i signori Gadda S. di Roma e Grazioni G. di Latina. Poi è palla a due, e si comincia…

Il match. La partenza del Sora è fulminante. Primo possesso per l’NB Sora 2000 con Clock, che trova anche il primo canestro della serata. La –Z NB Sora 2000 c’è e dimostra subito aggressività e grinta. Gli ospiti sono imprecisi al tiro, Sora e attenta al rimbalzo e efficace in attacco. Liguori trova la retina con una bomba da tre, poi i 2/2 di Pomenti e Sebastiani A., portano i bianconeri sull’15-8 a 6’32” dalla sirena, costringendo Sebastiani coach capitolino al time out. Pass torna in campo più quadrata. Bifera ruota il quintetto inserendo Frasca e Manco per Vrenozi e Pomenti. Il Pass Roma trova il ritmo partita e, anche grazie a buone giocate di Cesarini e Cuzziol si accendono: gli arancioni accorciano il divario. Sora è però attenta e gioca bene gli ultimi 120 secondi. Pomenti, Liguori e Sebastiani F. realizzano dalla lunetta, si chiude il tempo sul 22-14.

Cronaca secondo periodo. Pass Roma parte aggressiva, Grisanti e Mangioni dalla lunetta aprono il periodo. Pomenti risponde da campione trovando sotto le plance un canestro. La partita è intensissima. Viene fischiato un fallo tecnico al numero 16 capitolino Cesarini, e dopo il minuto di sospensione chiesto dalla panchina ospite Clock dalla lunetta realizza un solo tiro libero. Alla rimessa successiva lo stesso americano della NB Sora 2000 realizza due punti portando la formazione di casa sul punteggio di 27 a 18. Per la formazione ospite e il numero 20 Sodani a suonare la carica, prima con un canestro dal fondo e successivamente dalla lunetta per un fallo subito da capitano sorano Manco. A due minuti dal termine, prima di andare dall’intervallo lungo è Alessandro Sebastiani a far entusiasmare il PalaPanico, insaccando una tripla su passaggio di Liguori. Il secondo quarto finisce su un tiro di Finerberg e il canestro dalla lunetta di Clock mandando le squadre al riposo sul 39 -27.

Cronaca terzo periodo. Clock con due triple apre il periodo portando il Sora sul + 20 (47-27) i ragazzi di coach Sebastiani accusano il colpo e dopo il time out chiesto dalla propria panchina entrano in campo pronti a dar nuovamente battaglia. De Marchis con una tripla e Cesarini tengono accese le speranze di una rimonta capitolina. In casa volsca è ancora Pomenti a mettere la firma sull’incontro, con altri 4 punti e un Clock cecchino che realizza una tripla e un tiro dalla distanza mandando le squadre all’ultimo quarto sul punteggio di 59-44 .

Cronaca quarto periodo. Inizia con palla rubata da D’Angelo e dal contropiede di Cuzzio, I ragazzi di Bifera tirano un po’ il fiato regalando qualche punto in più alla Pass Roma. Ma è la serata di Andrea Pomenti, il pivot sorano che sotto le plance fa la differenza sia in attacco che in difesa. Bifera chiama il time out a 4’06” dalla sirena sul punteggio i 65-55 e il +10. Ancora Pomenti (topo scorer biancoceleste con 28 punti) trova il canestro del 73-66 più il libero del fallo subito. Sora non concede spazi ai romani e sfodera una prestazione super in difesa. I ragazzi sorani allungano mentre il Pass pare stordito dall’aggressività biancoceleste e dall’ambiente infuocato del PalaPanico. Clock (27 punti complessivi) realizza i due tiri liberi del 75 a 66. Resta solo il tempo per Cucchelli di portarsi sulla lunetta e realizzare uno dei due tiri liberi a disposizione per il 75 a 67 finale con un PalaPanico in delirio per la finale conquistata.
Le parole. Coach Stefano Bifera: “Siamo contenti dell’atteggiamento aggressivo dimostrato, siamo riusciti a creare il divario e nel secondo tempo la partita è andata in discesa è stata una partita dura, abbiamo giocato in maniera molto intensa e questo ci ha aiutato a vincerla come volevamo. Ci siamo passati molto la palla e abbiamo tirato con poche forzature. Voglio ringraziare i ragazzi per lo spirito di gruppo che in partite così tirate sono determinanti per avere la meglio su di un’ottima squadra quale il Pass Roma alla quale vanno i miei complimenti” ora dobbiamo recuperare le energie, per la finale con il Sermoneta”.
L’appuntamento per i tifosi e appassionati di basket Sora e per la finale gara1 che si disputerà sabato 25 maggio alle ore 19.00.

LA-Z N.B. SORA 2000: Liguori L 7, Passaniti E., Manco A., Vrenozi C.2, Frasca P.1, Sebastiani A.7,
Panunzi A., Clock C.27,Sebastiani F.3, Pomenti A.28. All. Bifera S.

PASS Roma: Finerberg 5, Santagata 1, Cuzziol 10, Mangioni 3, D’angelo 5, De Marchis 9, Cesarini 20,
Cucchelli 1, Grisanti 9, Sodani 4. All. Sebastiani F. Ass. Scarpa.

CAMPIONATO REGIONALE SERIE D – SEMIFINALE PLAY OFF GIRONE A GARA 3
LA-Z N.B. SORA 2000 – PASS ROMA 75 –67
Parziali: 22-14 / 17-13 /20-17 /16-23
Arbitri: Gadda S. di Roma e Grazioni G. di Latina

Uff. Stampa LA-Z N.B. Sora 2000

[nggallery id=963]

Commenti

wpDiscuz
Menu