4 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 2.258 VOLTE

POESIE E DIALETTO SORANO (di Bruno La Pietra) – “La uggilia ‘e lla Cuncezione” di Francescantonio Biancale

[double_paragraph][first]

La uggilia ‘e lla Cuncezione

Ogge ‘n se magna e ne’ n se bbéue uìne :
è la Maonna; pòzz’êsse laudata !
Chi magna e bbéue è n’areteche fine
che sse uò recurdà chesta jernata.

Magare ne ‘n teràssene ‘sse strine,
e je sole ce stesse alla jemata,
ca i ne ‘n penzarria a lle cantine :
respettarrìa pur’ì la ‘Mmaculata !

Ma che ‘sse fridde che me sente ‘ncoglie,
senza bbéue e mmagnà ne ‘n è manèra ! …
Ma basta : i mo’ m’accatte ‘na ciammella,

me l’ammaùglie chiane chiane, e chella
bbòna fémmena ‘e mógliema massera
me còce i’ urmeceglie aglie e oglie.

8 Dicembre 1923

[/first][second]

La Vigilia dell’Immacolata Concezione

Oggi non si mangia e non si beve vino :
è la Madonna; possa essere lodata !
chi mangia e beve è un eretico fino
che vuole ricordarsi questa giornata.

Magari non tirassero queste raffiche (di vento)
E il sole ci fosse sulla riva del fiume, (limata)
che io non penserei alle cantine :
rispetterei anche io l’ Immacolata !

Ma con questo freddo che mi sento addosso
Senza beve e mangiare non è maniera !…
Ma basta: ! io adesso compro una ciambella,

la mastico piano piano, e quella
buona donna di mia moglie stasera
mi cuocerà i vermicelli (spaghetti) aglio e olio.

[/second] [/double_paragraph]


In questa poesia ci sono alcuni termini bellissimi.
Il primo è sicuramente: “Jemata“ che Biancale usa addirittura nel titolo della sua prima raccolta del 1925, appunto “Fiure ‘e jemata”. Il nome deriva dall’adattamento dialettale del vocabolo “limo” sedimento sabbioso del fiume, da cui “limata” spiaggia – riva dei fiumi e da qui jemata. I sorani anticamente usavano dire… jammece a fa ‘na cammenata uecine a ‘lla jemata… andiamo a fare una passeggiata vicino alla sponda del fiume. Altro termine presente e molto interessante è “ammauglie“, cioè masticare lentamente. Il termine ha una sua valenza onomatopeica ed è ormai quasi in disuso nel dialetto contemporaneo che anche, lentamente, tende a scomparire.

Per scrivere a Bruno La Pietra: brunolapietra@sora24.it

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu