Polpette avvelenate, la vergogna continua

Un cane meticcio, aver masticato un boccone, è stramazzato a terra morendo di lì a poco.

Il fenomeno dell’abbandono di esche e bocconi avvelenati ha investito anche il territorio della Riserva Naturale Lago di Posta Fibreno. Qualche giorno fa, infatti, mentre era alla ricerca di tartufi, un cane di razza meticcia il cui proprietario è residente in un paese limitrofo, dopo aver masticato un boccone è stramazzato a terra morendo di lì a poco.

Allertati i Guardiaparco della Riserva Naturale, gli stessi si sono prontamente portati in località Campo Marino, Valle Rava dove, a seguito di un sommario sopralluogo, rinvenivano un contenitore in plastica con all’interno della sostanza sconosciuta che, unitamente al cadavere del cane, veniva posta sotto sequestro per tutte le formalità del caso.

Quindi intervenivano i veterinari della ASL di Frosinone, sede di Sora, che constatavano la morte dell’animale non escludendo l’ingerimento di sostanza velenosa e ne disponevano l’invio presso l’Istituto Zooprofilattico per un esame approfondito.

Da parte dei Guardiaparco della Riserva Naturale Lago di Posta Fibreno, che stanno effettuando le indagini finalizzate alla ricerca dell’autore del reato, venivano invitati ad effettuare una ricognizione – ispezione preventiva volta a verificare la presenza di esche e bocconi avvelenati, anche i Carabinieri Forestali del Nucleo Cinofilo Antiveleno (NCA) del Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga, di stanza ad Assergi (AQ), i quali sono prontamente intervenuti con tre diversi cani addestrati per scovare le esche mortali o anche altre carcasse di animali avvelenati. Nel corso dell’intervento effettuato nella zona compresa tra le località di Campo Marino e Valle Rava ove è avvenuto l’avvelenamento, sono state rinvenute alcuni residui di esca presumibilmente avvelenata che dovrà essere analizzata dall’Istituto Zooprofilattico.

L’uso di questa pratica è dovuto a diverse finalità quali uccidere cani e gatti randagi, tutelare il bestiame dalla predazione delle volpi, lupi e orsi, “regolare” la concorrenza tra tartufai o tra tartufai e cacciatori nei territori condivisi, ma occorre ribadire che questa usanza è illecita e penalmente perseguibile ai sensi degli artt. 544-bis (reato di uccisione animali) e 544 –ter (reato di maltrattamento di animali) del codice penale. Inoltre l’art. 146 T.U. delle Leggi Sanitarie, Regio Decreto 27 luglio 1934, n. 1265 proibisce e punisce la distribuzione di sostanze velenose e prevede la reclusione da sei mesi a tre anni e un’ammenda da € 51,65 fino a € 516,46.

Per fronteggiare tale situazione, il Ministero della Salute è intervenuto emanando la nuova Ordinanza ministeriale 13 giugno 2016 “Norme sul divieto di utilizzo e di detenzione di esche o di bocconi avvelenati”, prorogata nuovamente nel 2018 per un ulteriore anno, la quale impone al proprietario o responsabile dell’animale deceduto a causa di esche o bocconi avvelenati di segnalare l’episodio ad un medico veterinario che emetterà la diagnosi di sospetto avvelenamento e avvierà le procedure indicate nell’ordinanza stessa.

Occorre ricordare che i bocconi avvelenati non producono solo l’atroce morte degli animali che li hanno ingeriti, ma anche le carcasse degli stessi possono a loro volta provocare il decesso di altri animali (per esempio uccelli rapaci, lupo e orsi) innescando una terribile reazione a catena. Il veleno contenuto nelle esche e bocconi può inoltre diffondersi nell’ambiente inquinando il terreno e le acque superficiali, o entrare direttamente in contatto con la popolazione, in particolare i bambini, esponendola al rischio di avvelenamento. Per le ragioni descritte le indagini dei Guardiaparco della Riserva Naturale Lago di Posta Fibreno proseguono a ritmi serrati per assicurare i responsabili alla giustizia e far cessare il fenomeno.

I più letti di oggi:
6.699
ROCCASECCA SCALO - Grave incidente in zona stazione, ragazza elitrasportata
1
CRONACA

ROCCASECCA SCALO - Grave incidente in zona stazione, ragazza elitrasportata

Grave incidente a Roccasecca Scalo nella tarda mattinata di oggi. Due le vetture coinvolte nello scontro, una Golf, sulla quale ...

4.109
Ci ha lasciato Salvatore Invenelato
2
NECROLOGI

Ci ha lasciato Salvatore Invenelato

Il giorno 20 Agosto 2019, alle ore 8:40, è venuto a mancare Salvatore Invelenato. I funerali si sono svolti ieri presso i locali pastorali ...

2.422
FROSINONE - Azienda informatica cerca impiegato
3
LAVORO

FROSINONE - Azienda informatica cerca impiegato

Azienda operante nel settore "informatica", ha richiesto al di Frosinone un impiegato di ufficio per amministrazione/assistenza software.L'azienda richiede:...

I più letti della settimana:
47.278
SORA - Profughi: le parole pronunciate in piazza San Rocco da Don Donato Piacentini [ VIDEO ]
1
Profughi

SORA - Profughi: le parole pronunciate in piazza San Rocco da Don Donato Piacentini [ VIDEO ]

Durante i festeggiamenti in onore di San Rocco, dal pulpito allestito in piazza a Sora, Don Donato Piacentini si è scagliato ...

28.154
SORA - La Diocesi prende le distanze dalle parole di don Donato Piacentini sui profughi
2
CRONACA

SORA - La Diocesi prende le distanze dalle parole di don Donato Piacentini sui profughi

Nella ricorrenza della festa di s. Rocco il vescovo mons. Gerardo Antonazzo ha celebrato l’eucarestia in piazza s. Rocco, ...

13.776
Incidente Frosinone-Mare: è deceduta anche Elisa
3
CRONACA

Incidente Frosinone-Mare: è deceduta anche Elisa

Si aggrava il bilancio del tremendo incidente avvenuto la notte del 9 agosto sulla Frosinone-Mare, in territorio di Roccasecca dei Volsci. ...

SPONSOR

Ecco 13 pagine di prodotti a prezzi strepitosi. Promozione valida fino al 26 Agosto.

Roma

A pochi passi dal Vaticano abbiamo scoperto un luogo che tratta la clientela con una cura eccezionale: The Center of Rome Bed and Breakfast.

SPONSOR

Lo spider più venduto al mondo compie 30 anni. Vieni a provare la vettura oggi stesso da Jolly Auto, concessionaria Mazda per Frosinone e provincia.

SPONSOR

Da oggi presso Jolly Rent Frosinone è disponibile anche sui veicoli commerciali FCA.

Land Rover

Non si tratta di un semplice restyling quello che caratterizza la Land Rover Discovery Sport 2020 in uscita il prossimo autunno.