1’ di lettura

Pomi riflette sulle sue dimissioni, magari ci ripensa. Ma il punto è un altro: dove sono finiti i tifosi del Sora?

ORGOGLIO-SORANO

Dopo l’incontro con il sindaco , il Presidente del Sora, Augusto Pomi, si è preso un paio di giorni per riflettere sulla possibilità di ritirare le proprie dimissioni. Magari tornerà sui suoi passi: speriamo. Ma indipendentemente dalla volontà di andare avanti da parte dello stesso Pomi, c’è un dato su cui bisogna riflettere bene ed è l’impressionante calo di spettatori allo stadio, iniziato oltre tre mesi fa e in modo decisamente anomalo rispetto a ciò che accade solitamente nel calcio. Certamente l’anno scorso la musica era pressoché identica; sta di fatto che si trattava di stagione con programmi, ambizioni, ma soprattutto con un percorso differente da quella attuale.

1

Nel girone d’andata del campionato in corso, difatti, dopo la partita vinta 3-1 a Genzano contro il Cynthia, i bianconeri hanno vinto anche contro l’Isola Liri, davanti a ben duemila tifosi (vedi foto sopra) accorsi nell’impianto di via Sferracavallo nonostante i tanti divieti. Poi ancora un successo, conquistato ad Anzio grazie ad un eurogoal di Barone all’ultimo secondo del tempo di recupero. A quel punto, per la gara successiva contro il Civitavecchia, vinta 2-0 dai volsci, ci si aspettava almeno la metà dei fans presenti nella partita contro i biancorossi isolani, ma sorprendentemente (vedi foto sotto) non si è andati oltre le 500 presenze!

2

Successivamente le cose sono addirittura peggiorate, perché i bianconeri, dopo aver vinto sul campo dell’attuale capolista Torres (3-0) hanno raggiunto addirittura la vetta della classifica: ciononostante le presenze al Tomei sono ulteriormente diminuite, complice anche il maltempo. Non ci fossero i soliti 50, impagabili ragazzi della Nord, che ogni domenica si sgolano dal 1′ al 90′ minuto, le gare dei bianconeri si disputerebbero in un clima davvero surreale.

Domenica scorsa, superati i due mesi neri della squadra, durante i quali sono arrivate ben sette sconfitte, l’ultima delle quali al Nazareth di Isola Liri, si è toccato il fondo: duecento spettatori scarsi per Sora-Anziolavinio, vinta 5-1 dai bianconeri. Che, nonostante il brusco calo di risultati pre e post natalizio, attualmente sono a soli 4 punti dal secondo posto.

Conoscendo la storica passione dei sorani per la Maglia Bianconera, tutto ciò risulta alquanto strano; per questo, al di là delle peripezie societarie, la domanda che si ascolta più frequentemente è: dove sono finiti i tifosi del Sora?

Lorenzo Mascolo – Sora24

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Jolly Group

Una nuova stagione è appena cominciata, una squadra ambiziosa è pronta a regalarci grandi soddisfazioni, una società seria e appassionata merita tutto l'appoggio necessario.

Farmacia Sciarretta

Il servizio consiste nella consegna gratuita dei farmaci a domicilio.