21 giugno 2012 redazione@sora24.it
LETTO 662 VOLTE

PORRINO – Sabato 23 e Domenica 24 Giugno il 5° Motoraduno organizzato dal BARBAROSCIA MOTOCLUB

“La moto amala con il cuore aperto, guidala con il cervello acceso”. Questo è il motto del Club Barbaroscia che presenta la quinta edizione del suo Motoraduno che si terrà presso l’omonimo Parco di Porrino, frazione di Monte San Giovanni Campano, il prossimo 23 e il 24 giugno 2012.
I Soci del Club, uniti nel ricordo del centauro Maurizio Mauti detto Barbaroscia, vittima di un incidente stradale in sella alla sua Ducati Multistrada, invitano tutti coloro che vorranno partecipare al quinto Motoraduno del Club promettendo di regalare note di allegria e di spensieratezza a tutti i presenti. Il Club si batte da anni per la salvaguardia di alcuni valori come l’importanza dell’amicizia e del rispetto reciproco, si prefigge inoltre degli obiettivi che raggiunge ogni volta con gran successo considerando la crescita numerica dei suoi associati.

Anche quest’anno la kermesse prevede un ricco programma con una due giorni tutta da vivere aperto sabato sera con della buona musica accompagnata da bibite e panini. Sarà ovviamente la domenica mattina che si entrerà nel vivo del Motoraduno. I Soci del Club accoglieranno i centauri provenienti dal Lazio e dalle regioni limitrofe sin dalle ore 8,00 per effettuare le regolari iscrizioni al giro tour e a tutti i grandi eventi della giornata. Aspettando l’orario della partenza, a tutti i partecipanti sarà offerta un’abbondante colazione offerta dai soci e dagli abitanti del luogo.

Dopo aver completato la procedura delle iscrizioni finalmente arriva la tanto attesa ed emozionante partenza del Mototour prevista attorno alle ore 11,00. Centinaia di mezzi a due ruote, trikes e quads muoveranno in direzione Monte San Giovanni Campano, oltrepasseranno il cimitero e continueranno verso le “quattro strade di Casamari”, curveranno alle “curve Scannacrapre” fino a scendere al Giglio di Veroli dove tireranno dritto fino alla sosta ristoratrice al Bar Chalet di Veroli. Nel caratteristico chiosco immerso tra i giardini pubblici, il signor Paolo De Caris offrirà un ricco aperitivo a tutti i presenti. Dopo il momento refrigerativo si ripartirà oltrepassando il cimitero di Veroli e il bivio per Santa Francesca arrivando nuovamente a Casamari da dove si farà rientro al parco di Porrino.

Nel frattempo arriverà anche l’ora del pranzo e quindi ad attendere i centauri al parco, ci saranno tante tavolate imbandite per un banchetto collettivo tra brindisi, rissate e allegria. Nel pomeriggio il divertimento continuerà con l’assegnazione di targhe e coppe agli altri club partecipanti e/o a chi si è distinto per merito e iniziativa, e poi si andrà avanti per tutto il giorno tra canti, balli e giochi. Il parco inoltre ospiterà vari stand di noti marchi motociclistici che esporranno moto e gadget innovativi.

I soci invitano a non perdere questo grande appuntamento che regala emozioni intense non solo agli amanti della moto ma anche e soprattutto a chi vorrà vivere un’esperienza diversa anche senza essere necessariamente centauro. Il Club Barbaroscia ringrazia anticipatamente tutti coloro che hanno lavorato intensamente per l’organizzazione e la realizzazione della manifestazione e tutti coloro che interverranno. Il comune denominatore del Motoclub Barbaroscia è la passione per le moto e come diceva Marco Simoncelli “…se te hai nella testa un obiettivo, un qualcosa che devi raggiungere, questo ti aiuta ad andare avanti senza paura…”

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu