4 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 507 VOLTE

Presentati all’Achille Lauri i due volumi “La vera storia di Domenico di Sora” di Egidio Paolucci

Partecipanti i 36 alunni delle CLASSI QUINTE A e C molto entusiasti e motivati dal Gruppo di DOCENTI –  INSEGNANTI Nadia Mattacchione, Tamara Di Muccio, Graziella Pallagrosi, Elia Tomassi – , che avevano preventivamente introdotto gli alunni alle tematiche del FEUDALESIMO nell’Alto Medioevo, del Millenario della costruzione della BASILICA – ABBAZIA mille anni fa e dei Miracoli compiuti dal Santo nella sua vita e dopo la morte dal Sepolcro presso l’Abbazia.

L’intervento dell’AUTORE dei due LIBRI è avvenuto presso la confortevole Sala delle Conferenze dotata di proiettore con schermo e LIM (lavagna magnetica interattiva). Infatti Paolucci, attuando i procedimenti di una ditattica attiva e tecnologica, ha fatto ampio uso di immagini a colori – frontespizio  dei Volumi, immagini della splendida Abbazia di stile Romanico – normanno, icone del Santo, eremi di Trisulti, itinerari montani dell’Eremita Errante tra monti Cimini, Simbruini, Ernici.

Di particolare interesse per Alunni e Docenti è risultata la proiezione della straordinarie sequenze della celebrazione del MILLENNIUM – 1011 – realizzate in DVD da Antonio MANTOVA e commentate dallo stesso Paolucci. In particolare sono risultate interessanti le immagini delle liturgie dell’Abate di Casamari  Dom Silvestro Buttarazzi, del Vescovo Filippo Iannone a Pentecoste, dei Cardinali Piacenza, Sardi, Amato e Antonelli. E, infine, gli spettatori sono stati colpiti dalla intensa fede popolare evidente nelle processioni e nel bacio della reliquia, specialmente nella cerimonia di chiusura del Vescovo di Foligno Mons. Gualtiero Sigismondo.

Egidio Paolucci, secondo il suo stile specifico, ha evidenziato specialmente le OPERE di Domenico di Sora come straordinario Personaggio Storico proteso e accogliente verso l’umanità povera e dolente nella dura realtà di sottomissione ai feudatari. Inoltre ha evidenziato la lotta di Domenico contro gli ecclesiastici concubinari e simoniaci, fino all’impegno per ridare Libertà e Dignità alla CHIESA, come autentico PRECURSORE della RIFORMA portata a compimento da ILDEBRANDO – GREGORIO VII.

Concludendo l’attività didattica ha ringraziato Alunni, Docenti e Dirigente dell’Istituto Comprensivo 3, intrattenendosi con gli Scolari che hanno chiesto chiarimenti e approfondimenti.

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu