Presentato il nuovo ufficio postale Sora 1: premiati i coniugi D’Albenzio

È stato presentato questa mattina, presso la nuova sede di Via Cesare Balbo, il nuovo ufficio postale di Sora 1. All’evento hanno partecipato il Sindaco di Sora, Ernesto Tersigni e la Direttrice della Filiale di Frosinone di Poste Italiane, Tiziana Gasbarra. Il nuovo ufficio postale di Sora 1, è stato realizzato adottando le più moderne tecnologie, soluzioni rispondenti all’innovativo modello “Layout”, finalizzate a coniugare qualità del servizio e design: spazi più ampi, maggiore luminosità all’interno, arredi nuovi e più funzionali, impianti di sicurezza all’avanguardia e maggiore attenzione all’accesso ai servizi per i clienti diversamente abili.

Nella rinnovata sede sono operativi 4 sportelli: tre dedicati ai prodotti finanziari e uno a quelli postali. È inoltre disponibile un’“Area Prodotti Finanziari”, dove personale qualificato è a disposizione per fornire chiarimenti e consigli in modo personale e riservato sui prodotti di risparmio e investimento offerti da Poste Italiane. A disposizione della clientela anche uno Sportello Automatico ATM Postamat, accessibile 24 ore su 24, dove è possibile effettuare, oltre alle comuni operazioni di uno sportello bancomat, il pagamento di bollettini di oltre 2.000 tipologie di conto corrente postale e la ricarica della carta prepagata Postepay.

ERNESTO

La sicurezza dell’ufficio è inoltre assicurata da sistemi e tecnologie molto avanzate: i locali infatti sono sorvegliati 24 ore su 24 da un sistema di telecamere a circuito chiuso collegate a centri di controllo e ogni sportello è provvisto di cassetto antirapina “Roller cash”, un dispensatore di denaro a tempo che consente di ridurre la presenza di contante in cassa. A breve sarà inoltre attivato anche il gestore automatico delle attese, utile a garantire ai clienti la necessaria riservatezza, la possibilità di gestire il tempo di attesa e a velocizzare le operazioni allo sportello. L’ufficio postale di Via Cesare Balbo osserverà il seguente orario di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì dalle ore 8.20 alle ore 13.35 e il sabato dalle ore 8.20 alle ore 12.35.

Per l’occasione, la Direttrice della Filiale di Frosinone, Tiziana Gasbarra ha voluto simbolicamente omaggiare i coniugi D’Albenzio, donando loro una PostePay ricaricabile, per essere stati i primi correntisti in assoluto dell’ufficio postale di Via Cesare Balbo. “Siamo veramente sorpresi e soddisfatti di questo riconoscimento – ha commentato il Sig. D’Albenzio – e vogliamo approfittare dell’occasione per esprimere il nostro apprezzamento per la qualità del servizio del nostro ufficio postale. Il merito va a tutto il personale dell’ufficio, alla loro disponibilità, gentilezza e preparazione e soprattutto a Giusy e Rita che ci seguono in tutte le nostre esigenze e riescono ad intercettare costantemente i nostri bisogni. Per questo motivo, abbiamo consigliato ai nostri parenti, amici e conoscenti di diventare clienti di questo ufficio e più in generale di Poste Italiane”.

Stefania Anetrini
Servizi di comunicazione territoriale
Poste Italiane

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Local Marketing
MESSAGGIO PROMOZIONALE

Promozione valida fino al 22 Settembre 2020.

CORONAVIRUS – Lattoferrina proteina anti Covid perché stimola l'immunità

Il Professor Massimo Andreoni, direttore dell'Unità malattie infettive al Policlinico di Tor Vergata a Roma, è intervenuto nella trasmissione "L'imprenditore e ...

Nicola Guida debutta a Vallelunga sulla CUPRA della Scuderia del Girasole

L’imprenditore romano è un rookie del TCR Italy e dopo aver già disputato i primi tre round della stagione, gareggerà ...

CORONAVIRUS - La Lattoferrina può essere utile per la prevenzione del Covid

La Lattoferrina ha dato ottimi risultati contro il Covid: una portentosa scoperta frutto dell'egregio lavoro di squadra condotto dalle università ...

Cerchi un bed and breakfast a Roma centro? Te ne consigliamo uno veramente centrale

Scegliere il luogo del proprio pernottamento romano è facile o complicato, dipende dai punti di vista, perché l’assortimento è così vasto ...