PROVINCIA – Vinciguerra unico candidato sorano, Mosticone «non più disponibile»

Le dichiarazioni dei due consiglieri comunali.

resta l’unico candidato sorano in corsa per la carica di consigliere provinciale. Nella giornata di ieri, difatti, il consigliere ha comunicato al Sindaco la sua rinuncia alla candidatura.

Mosticone, in una nota stampa, sostiene di eseer stato vittima di una “campagna denigratoria”. Da qui la decisione di fare un passo indietro. “Il fango delle ultime ore – ha sottolineato con amarezza – mi ha portato a scegliere di abbandonare la corsa elettorale e di credere che questa elezione sia un teatrino al quale ci sottriamo volentieri perché la passione politica non può essere sporcata da chi vive e agisce nell’ombra, non avendo altri argomenti che quelli della diffamazione gratuita della quale qualcuno si dovrà prendere le responsabilità giuridiche in ogni sede competente».

Tornando al candidato Vinciguerra, la lista nella quale concorrerà è denominata “Provincia in Comune” e sostiene il presidente uscente e appena riconfermato, Antonio Pompeo. «Spero di rappresentare tutti i miei colleghi del Consiglio Comunale – ha dichiarato il medico sorano, sia quelli di maggioranza che di opposizione. Ritengo utile e funzionale la forte aggregazione voluta dal Presidente Pompeo, sul quale sono confluiti consensi al di là del quadrato dei partiti per la sua elezione a presidente della Provincia, creando un nuovo disegno politico che possa dare forza rigenerativa a una provincia con gravi difficoltà sociali ed economiche. In virtù di tale percorso – ha concluso Vinciguerra, chiedo a maggioranza e opposizione di muoverci orgogliosamente insieme verso questo importante appuntamento elettorale».

SPONSOR

L'apertura fino alle 22 del supermercato situato a San Giuliano è già attiva.