4 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 310 VOLTE

Questa sera ore 21 Castello Ladislao prima del film “Il viaggio di Martorna”, di Antonio Mantova

Un altro significativo evento culturale e d’autore per il regista Antonio Mantova. Un prezioso anello che si inserisce nella catena della sua scia di viscerale amore per il territorio, per l’arte cinematografica, per l’impegno artistico. E così giovedì 25 luglio 2013 alle ore 21, presso il castello “Ladislao-Fondazione Mastroianni”, ad Arpino, per il 25° anniversario di “Splendor”, sarà proiettato il film: “Il viaggio di Martorna” ideato, sceneggiato, interpretato e diretto proprio da Antonio Mantova.

L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto: ”Adotta un Angelo”, ed è patrocinata dalla “Fondazione Mastroianni”, presieduta da Antonio Abbate,dall’Associazione “I love Arpino – Città di Cicerone”,dalla Pro Loco dall’Assessorato al Turismo, Sport, Spettacolo del Comune di Arpino e promosso su “ciociariaturismo.it”. L’opera rievoca il sogno diventato realtà durante le riprese del 1988.

Diana Carnevale così presenta il film: “Il titolo “Martorna”, composto di due lettere, di cui la prima abbreviata, tratteggia il tema della rievocazione della vita di Marcello Mastroianni. Lo scenario rivisita tempi e luoghi di un vissuto artistico ed umano per ricomprenderli e ricomporli entro una luce prospettica che firma lo sguardo dell’autore”.

Le musiche originali della colonna sonora sono state composte, per l’occasione, dal maestro Gianni Venditti ed arrangiate, armonizzate ed eseguite dallo stesso e dal figlio Gianpaolo Venditti. Antonio Mantova è nato a Broccostella; insegnante di scienze, ha sempre avuto come “hobby” il cinema e la fotografia. Infatti, fino ad ora, ha realizzato nove libri fotografici, venticinque “docufilm”. Tra questi va segnalato quello dedicato all’architetto e scenografo sorano Antonio Valente, ed altri cinque film. Da evidenziare ancora tra i suoi film, “L’ultimo viaggio”,sulla vita del compaesano Vittorio De Sica e adesso, “Il viaggio di Martorna”.Una manifestazione da seguire, ammirare e gustare nella magnifica cornice del castello “Ladislao” di Arpino.

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu