giovedì 8 settembre 2016

Referendum: “Un Senato piccolo piccolo” (di Rodolfo Damiani)

Riceviamo e pubblichiamo le seguenti considerazioni di carattere politico a firma di Rodolfo Damiani.

«Il Senato ha sempre costituito la parte dei rappresentanti del popolo con maggiore saggezza,con maggiore esperienza,praticamente tutela e garanzia da salti nel buio e da derive dirigistiche. Tale concezione è anche conseguenza che sia gli elettori che gli eleggibili al senato hanno un limite di età diverso. Alcuni dei miei quattro lettori pur condividendo i miei ragionamenti hanno chiesto di meglio argomentare la mia contrarietà al mini-senato proposto dalla controriforma costituzionale della Boschi.

Premesso che se l’obiettivo era la riduzione del numero di un organo pletorico e costoso quale il nostro apparato costituzionale , bastava ridurre proporzionalmente i numeri e diminuire i privilegi della casta. Ma i privilegi la casta non ha alcuna intenzione di ridurli, in Italia tutti abbiamo famiglia e teniamo al suo benessere anche facendo torto ad altri, e l’obiettivo non è la riduzione dei delegati del popolo, è chiaramente di ottenere un altro
risultato cioè diminuire gli spazi di democrazia e i controlli incrociati.

Una prima riflessione , oggi il senato concorre a formare tutte le leggi legittimamente in quanto votati dal popolo, con la riforma le leggi di competenza del mini-senato riformato verrebbero approvate in nome del popolo senza essere votate da eletti dal popolo. Tale Senato viene definito come “rappresentante delle autonomie territoriali”, pur essendo solo organo dello Stato centrale, in quanto non gli verrebbe concesso, nonostante quell’ enunciato, di legiferare in esclusiva su materie di interesse regionale, con la conseguenza che le Regioni sono di fatto escluse dal legiferare di politica regionale e mantenere competenze prevalenti a livello “ amministrativo”.

La composizione del Senato, i cui componenti dovrebbero nel contempo svolgere la funzione di consigliere regionale o di sindaco, cosa che non consentirebbe loro di adempiere puntualmente le funzioni connesse ad entrambe le cariche, con la conseguenza di rendere oltre tutto difficile il rispetto dei brevi termini previsti per il Senato nei procedimenti legislativi, divenendo la prima causa ostativa di un corretto lavoro.

C’ è poi la “vessata quaestio” di riconoscere ai senatori, ancorché part-time, l’ immunità penale per tutti i reati comuni da loro commessi. Non possiamo non guardare con preoccupazione ai privilegi che per eguaglianza verrebbero in breve trasferiti a questa nuova casta. Paventiamo poi i conflitti per le attribuzioni border line delle varie materie e la costruzione di nuove procedure che ad un primo esame appaiono complesse e farraginose

Infine l’inesistenza di seri contropoteri politici nei confronti di un governo sostenuto dal gruppo più votato, che grazie all’ Italicum otterrebbe, col solo 25 per cento dei voti, ben 340 seggi alla Camera dei deputati e il cui leader godrebbe di un’ investitura di democrazia attenuata. Di contro ad un potere ampliato e difficilmente contrastabile. Con l’ultima considerazione siamo arrivati al nocciolo del problema, qualcuno con un quarto dei voti, vuole farli valere più del doppio, con buona pace dell’uguaglianza dei cittadini. Ad una richiesta di avallo di una costruzione che di fatto porta ad una democrazia attenuata e limita democrazia e libertà non si può che rispondere NO».

Sergio Cippitelli

Commenti

1978/2018: D'Arpino e Pantano festeggiano 40 anni di Passione per la casa! A Febbraio sconti dal 10% al 50%

Devi rinnovare il tuo bagno? Problema risolto! Ecco una soluzione pronta per te, ma attenzione: è valida solo fino alla fine del mese!

E tu che "Tipo" sei??? Be Free o Be Free Plus? Nuova grande iniziativa by Jolly Auto!

Da Jolly Auto, concessionaria FCA del Gruppo Jolly Automobili, parte una fortissima azione di marketing in collaborazione con Leasys.

Superstrada Sora-Cassino, a breve la riapertura tra Sant'Elia e Belmonte
14 ore fa
4

FROSINONE TODAY - Buone notizie per  gli automobilisti che percorrono la superstrada Sora-Cassino. Sabato 24 febbraio pv, dalle ore 9:00, sarà riaperto, in ...

Ceccano, prima alza la voce poi le mani: cliente picchia commercialista
17 ore fa

FROSINONE TODAY - Botte da orbi questa mattina nello studio di un noto commercialista di Ceccano. La motivazione? Il professionista non aveva ...

Pericoloso ed attaccabriche, arrestato per sicurezza su ordine del Tribunale
17 ore fa

FROSINONE TODAY - Nonostante la condanna che pendeva sulla sua testa, come una 'Spada di Damocle'', ha continuato ad avere un comportamento rissoso, ...

Al via il primo processo per omicidio stradale della provincia di Frosinone
23 ore fa

FROSINONE TODAY - Ad aprile del 2016 venne arrestato per omicidio stradale, il primo caso nella provincia ciociaria. Nei giorni scorsi Gianluca Arduini, 32 anni ...

Inossidabile Fiesta: la piccola di casa Ford diventa grande
2 giorni fa

AUTOSHOW24 - Stavolta ce n'è davvero per tutti, dai drivers basic a quelli più esigenti. La nuova Ford Fiesta si è presentata al ...

E tu che Tipo sei? Be Free o Be Free Plus?
2 giorni fa

AUTOSHOW24 - Jolly Auto, in collaborazione con Leasys, azienda leader europea nel noleggio a lungo termine, ha studiato una strepitosa formula rateale ...

Gennaio 2018 positivo per il mercato dell'auto. Ecco chi è andato meglio nei Top 5 d'Europa
2 giorni fa

AUTOSHOW24 - Buon inizio di 2018 per tutti i maggiori mercati europei dell'auto, fatta eccezione per il Regno Unito, l'unico che ha registrato ...

Europrogetto DTT, la Regione Lazio ha candidato Frascati
2 giorni fa

THESTARTUPPER - Realizzare in sette anni un impianto in grado di fornire energia elettrica da fusione nucleare entro il 2050. Si chiama DTT, Divertor Tokamak Test ed e' il progetto europeo a cui la Regione Lazio ha candidato il centro Enea di Frascati.

Meno operai, solo specializzati e trasversali: ecco il futuro del Lavoro
2 giorni fa

THESTARTUPPER - Il futuro del mondo del Lavoro in provincia di Frosinone. L'analisi del Consiglio Generale Cisl riunito a Fiuggi. La radiografia del settore. Le prospettive. Le vertenze aperte. I risultati raggiunti. No ai populismi. Ecco dove stiamo andando.

La Birra dell'anno? Viene prodotta in 5 aziende del Lazio
4 giorni fa

THESTARTUPPER - Cinque birre laziali conquistano la medaglia nella XIII edizione del premio 'Birra dell'Anno' promosso da Unionbirrai. I numeri di un fenomeno industriale in crescita.