12 luglio 2012 redazione@sora24.it
LETTO 870 VOLTE

Restaurata la fontana di Piazza Vittorio De Sica

Restaurata la fontana di Piazza Vittorio De Sica, zona Stazione ferroviaria. L’opera di restauro riguarderà anche gli impianti che muovono i gettiti dell’acqua. La fontana verrà dotata anche di un sistema di illuminazione e di una degna cornice floreale.

La fontana di Piazza Vittorio De Sica prospiciente la stazione ferroviaria, sfoggerà le originarie fattezze. E’ di questi giorni l’importante opera di restauro che sta interessando la fontana ed in particolare sugli impianti che muovono i gettiti dell’acqua: verranno totalmente ripristinati, per offrire nuovamente alla vista dei cittadini sorani i giochi degli zampilli, non ancora svaniti nella memoria collettiva.

Medesima operazione verrà effettuata al sistema di illuminazione, che nelle ore notturne renderà non poco suggestivo questo angolo del centro urbano della Città e che rientra in un progetto illuminotecnico mirato a rendere l’apparato di luci, più omogeneo e rispettoso dei parametri dettati dalla normativa in materia di inquinamento luminoso.

Naturalmente, terminati questi interventi, sarà la volta dell’estetica: l’aiuola che circonda la fontana farà da perfetta cornice floreale ad un’opera che tornerà ad essere uno dei simboli più incantevoli di Sora.

Ma la vera novità che ha caratterizzato i lavori ed ha lasciato increduli quanti sono impegnati in questa operazione è il ritrovamento del travertino con cui è stata fatta la vasca, e il marmo utilizzato per scolpire i ricci della fontana, che era ricoperta da diversi strati di vernice dati alla fontana nel corso degli ultimi 40 anni e rimossi con la tecnica della sabbiatura. Nello stesso intervento è stato ricostruito un riccio che risultava spezzato.

Le operazioni che stanno riguardando la fontana della stazione, questo è il nome con cui tutti la indicano – dichiara il Consigliere Valter Tersigni,- rientra in un’azione di recupero delle opere simbolo di Sora, fortemente voluta da quest’amministrazione. Naturalmente questa è la prima ma abbiamo intenzione di intervenire su tutti i maggiori emblemi della Città.”

A coordinare l’intervento, l’Ing. Eugenia Tersigni coadiuvata da squadre di operatori comunali specializzati.

[nggallery id=464 template=caption]

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu