Pubblicità
giovedì 7 marzo 2013 370 VISUALIZZAZIONI

Rete Studenti Medi Sora in prima linea contro violenza su donne

La Rete degli Studenti Medi, sezione di Sora, in prima linea contro la violenza sulle donne. Venerdì 08 Marzo 2013, Giornata Internazionale della Donna, i ragazzi del sindacato studentesco sorano si recheranno nelle scuole cittadine, nell’ambito della campagna “Stop Femminicidio – Io ci metto la faccia” per distribuire un opuscolo informativo allo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema in questione.

L’obiettivo dei ragazzi di RSM Sora è una consapevolezza più diffusa della necessità di combattere ogni giorno la violenza sulle donne. Da qui lo slogan che caratterizza la campagna: “Evviva l’8 Marzo… e il 9 e il 10 e l’11 e il 12…”

Evviva l’8 Marzo

Femminicidio: Mettici la Faccia

Lorenzo Mascolo – Sora24

POLIAMBULATORIO CE.RI.M. - Estate, vacanze e Sole: la Dott.ssa Alessia Pacifico spiega l'importanza della fotoprotezione

PUBBLIREDAZIONALE - Con i preziosi consigli della Specialista in Dermatologia del Poliambulatorio Ce.Ri.M. di Sora, potremo gestire al meglio l'esposizione della nostra pelle ai raggi solari.

I più letti oggi
TERREMOTO SORA
1

TERREMOTO SORA - Un terremoto di magnitudo si è verificato questa sera alle 23:48. L'epicentro del terremoto è stato localizzato a 187 km a est di Roma ...

MATTIA FARINA
2

MATTIA FARINA - Mattia Farina è diventato ufficialmente il “domani bianconero” del volley. Il giovanissimo atleta, classe 2001 e ben 202 cm di altezza, è parte integrante ...

I più letti della settimana
MASSIMO MAUTI
1

MASSIMO MAUTI - Lo struggente rito della pubblicazione di foto è iniziato. Ma, paradossalmente, stavolta si fa fatica ad essere tristi. C’è una tragedia ...

TERREMOTO SORA
2

TERREMOTO SORA - Una scossa di terremoto di magnitudo si è verificata alle 21:10 a Sora. Il terremoto è stato localizzato dalla Sala Sismica INGV-Roma e ...

ALESSANDRO FABRIZI
3

ALESSANDRO FABRIZI - La serenità assoluta in ogni suo sguardo, quasi a voler rassicurare tutti coloro che in queste ore si sentono vuoti, ...

X