1’ di lettura

Rise Hub migra a Bruxelles per raccontare l’inclusione sociale nella Valle di Comino

“Approcci innovativi e inclusivi per l’integrazione dei migranti” - questo il titolo della sessione tematica.

“Formazione e occupabilità nelle aree rurali”, questo il titolo dell’intervento di Rise Hub, l’organizzazione della Valle di Comino (FR) invitata al Transnational Platform Seminar del Fondo Sociale Europeo (FSE) il 18 e 19 giugno scorso a Bruxelles. Inclusione sociale, economia sostenibile, cittadinanza attiva, educazione, lavoro e integrazione dei migranti sono alcune delle tematiche trattate nell’evento annuale del FSE che ha la duplice funzione di fare esperienza dell’implementazione dei progetti del FSE dal 2014 e di formulare raccomandazioni per la nuova programmazione per i diritti sociali a partire dal 2021.

Rise Hub è stata selezionata insieme ad altre 10 organizzazioni di altrettanti Stati Membri Europei in merito al grande lavoro di inclusione e innovazione sociale per i giovani che svolge nell’area rurale della Valle di Comino a partire dalla sua fondazione nel 2015 in seguito alla realizzazione del progetto Terre&Comuni.

Terre&Comuni è stato un progetto sostenuto dalla Regione Lazio tramite i fondi del FSE, promosso da Borghi Artistici Impresa Sociale e dal Gal Versante Laziale del Parco Nazionale d’Abruzzo. Il progetto, presentato durante l’evento, è stato punto di partenza di sperimentazioni volte all’inclusione sociale dei giovani migranti nel territorio della Valle di Comino e vanta il riconoscimento dalla Rete Europea per lo Sviluppo Rurale come una delle migliori pratiche europee di inclusione dei migranti in aree rurali nel 2015.

I membri delle istituzioni europee con grande interesse hanno ascoltato il lavoro che Rise Hub svolge in merito a “Approcci innovativi e inclusivi per l’integrazione dei migranti” – questo il titolo della sessione tematica. Molti sono stati gli apprezzamenti sulle azioni concrete realizzate e anche sulle raccomandazioni e osservazioni poste da Rise Hub in merito alle programmazioni europee future.

Alle più importanti autorità europee in merito di diritti sociali, infatti, Rise Hub ha chiesto di mantenere alta l’attenzione nelle aree rurali per contrastare il fenomeno dello spopolamento e l’emigrazione dei giovani; un maggiore controllo affinché le regioni italiane investano una parte dei finanziamenti europei futuri a sostegno dell’inclusione sociale; un maggiore supporto agli enti locali del terzo settore che si occupano di approcci innovativi nell’inclusione di migranti, richiedenti asilo e rifugiati per la costruzione di società più inclusive, solidali e innovative.

Farmacia Sciarretta

Il servizio consiste nella consegna gratuita dei farmaci a domicilio.

Jolly Group

Una nuova stagione è appena cominciata, una squadra ambiziosa è pronta a regalarci grandi soddisfazioni, una società seria e appassionata merita tutto l'appoggio necessario.