mercoledì 22 maggio 2013

Risorse Donna: campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne

E’ partita la campagna di sensibilizzazione 2013 dell’associazione Risorse Donna Onlus al fine di diffondere sempre più la conoscenza degli strumenti a disposizione per uscire da situazioni di violenza. E’ oramai un problema sociale molto forte che attraversa ogni cultura, stato sociale, e che non risparmia i nostri territori, testimoni di donne in difficoltà,maltrattate dai propri compagni, con figli a carico, senza un lavoro e senza più una rete familiare.

E’ questo il ritratto delle donne accolte nel 2012 dal centro antiviolenza stella polare di Sora, più di 60 casi provenienti soprattutto da Arce, Sora, Isola del Liri e dai Comuni della Valle di Comino. E nel 2013 siamo già a 30 casi, numeri che aumentano giorno dopo giorno. Lo stato d’animo maggiormente rilevato è quello dello sconforto, della paura, del timore di allontanarsi,perdere i figli. Al nostro sportello, durante i colloqui di ascolto, le donne raccontano “Dove vado?Non ho un lavoro,una casa, ho due bambini da accudire,non denuncio solo per il loro bene”.

Ne abbiamo parlato parleremo il 22 maggio presso la Biblioteca Comunale di Sora attraverso in un seminario-laboratorio dal titolo “Figli testimoni di Violenza: Pre-occupiamocene”, giornata inaugurata in data 10 maggio con il patrocinio dell’Università degli studi di Cassino  e del Lazio Meridionale. Sono intervenute la dott.ssa Marta Piedimonte (Servizi Sociali ASL), la dott.ssa Paola D’Orazio (Servizi Sociali Comune Sora) e Nadia Gabriele (Infermiera Pronto Soccorso Ospedale Sora e curatrice del Laboratorio Creativo) le quali hanno illustrato le pesanti conseguenze che l’assistere a situazione di violenza in famiglia genera sui figli.

Un figlio che assiste ad un episodio di violenza, lo subisce. Sfatiamo quindi il mito secondo il quale “si rimane insieme per i figli” perché, al contrario, li stiamo condannando a dei modelli relazionali violenti che con molta probabilità riproporranno nelle loro relazioni future.

Ma non solo, l’Associazione vuole creare una rete con tutti gli operatori territoriali che lavorano sul fenomeno della violenza sulle donne. Per questo sono state realizzate 5.000 brochure e 100 manifesti  (grazie alla stampa di ZETAPRINT e al contributo di Associazione CentoGiovani, Cooperativa ConTe, Gruppo Sant’Alessandro  Sora e Iannuccelli Parrucchieri) che dal 20 Maggio verranno distribuite presso tutte le caserme dei carabinieri ed i commissariati, Pronto Soccorso dell’Ospedale di Sora e Cassino, Consultori,Asl, Medici di Base, Farmacie, Servizi Sociali ed ogni altro luogo od ente che può intercettare il disagio di una donna.

L’obiettivo è quello di garantire alle donne un sostegno ed un’accoglienza concreta, senza giudizio ed in maniera gratuita che possa aiutarle ad uscire dalla violenza. L’Associazione vuole rompere questo silenzio,questa sottomissione, concedendo alle donne la possibilità di aprirsi, raccontarsi, parlare della loro situazione e cercare insieme una soluzione. A tal proposito l’Associazione mette a disposizione diversi servizi all’interno del CENTRO ANTIVIOLENZA STELLA POLARE DI SORA, tutti gratuiti: Colloqui di ascolto e sostegno, Assistenza Legale, Ospitalità presso case rifugio ad indirizzo protetto, coordinamento servizi sociosanitari del territorio e con le forze dell’ordine,orientamento ed inserimento lavorativo.

Tutte le donne in difficoltà possono contattare il Centro attraverso il numero 0776839275, ricevere maggiori informazioni visitando il sito www.risorsedonna.org oppure prenotare un appuntamento presso la nuova sede dello sportello ubicata presso il Comune di Sora- Ufficio Servizi Sociali ed attivo il lunedì ed il giovedì dalle ore 15:00 alle 18:00. Il messaggio è sempre lo stesso : ROMPI IL SILENZIO E RIPRENDITI LA TUA VITA : OGGI SI PUO’!

 

Commenti

wpDiscuz
Menu