22 ottobre 2017 redazione@sora24.it
LETTO 11.799 VOLTE

Roberta Lombardi ha scelto Sora per il suo primo incontro da candidata alla presidenza del Lazio

Affollatissima la sala che l'ha accolta. L’evento ha rappresentato un’occasione per mettere a sistema il lavoro svolto fino ad oggi sul territorio.

Sora è stata scelta da Roberta Lombardi per il suo primo incontro ufficiale in vista delle elezioni regionali del prossimo anno.

Ieri, ad una settimana esatta dalla sua investitura a candidata alla presidenza del Lazio per il M5S, ha incontrato – insieme al portavoce alla Camera dei Deputati Luca Frusone ed al portavoce nel Consiglio Regionale del Lazio Gianluca Perilli – gli attivisti della provincia di Frosinone in una sala molto affollata dell’Hotel Valentino. L’evento ha rappresentato un’occasione per mettere a sistema il lavoro svolto fino ad oggi sul territorio.

Tanti i temi trattati nel corso della riunione dai partecipanti alla riunione, fra i principali: sanità, acqua pubblica, ambiente e rifiuti. Su questi argomenti il dibattito è stato molto vivo e partecipato. In particolare, per quanto concerne la sanità sono stati evidenziati i problemi legati alla carenza di organico, ai presidi ospedalieri, all’offerta di posti letto e le tante promesse non mantenute dall’amministrazione regionale guidata dal PD e Zingaretti. Altro tema che ha suscitato molto interesse è stato quello della gestione del servizio idrico, della risoluzione contrattuale con ACEA e si è fatto riferimento ai disservizi che hanno colpito, anche ultimante, Sora e la provincia. Infine, si è discusso del ciclo dei rifiuti, delle strutture per lo smaltimento e degli inceneritori presenti in provincia.

Come sottolineato dalla Lombardi sui social network: “ripartire dalle Province significa proprio questo: tornare a dare attenzione alle nostre comunità, ai borghi, alle piccole e medie imprese e alle città lasciate sole, spesso senza presidi sanitari, da un’amministrazione Pd che in questi 5 anni ha gestito la Regione come se fosse la sua sede di partito e dopo un’era, quella dei vari Storace e Polverini, in cui ogni cosa è andata a fondo. Finora le Province sono state meta di pellegrinaggi elettorali e questo è inaccettabile. Il M5S ha un progetto diverso e un obiettivo: riscoprire tutto il Lazio come #LaNostraRegioneDiVita e io mi impegnerò proprio in questo. Senza chiedere alcun voto, senza fare promesse, ma dando tutta me stessa.”.

COMMENTA

Commenti

Ordina per:   più recenti | più vecchi | più votati
wpDiscuz
Menu