1’ di lettura

Roberto De Donatis: «24 nuovi casi di Covid in città, ma anche 27 guariti»

Il Sindaco ha inoltre aggiornato il computo dei decessi, che purtroppo non sono tre bensì otto.

, impegnato in una riunione con i vertici provinciali ha aggiornato la cittadinanza sull’emergenza Covid (che era anche l’oggetto dell’incontro virtuale), con un post pubblicato sul proprio profilo Facebook che riportiamo integralmente di seguito.

«Appena terminata riunione da remoto convocata dal Prefetto, con il Questore, i sindaci, il Comandante provinciale dei Carabinieri, il Comandante provinciale della Guardia di Finanza, ed il nuovo Direttore Generale dell’Asl Dottoressa d’alessandro alla quale va il nostro augurio di buon lavoro in un momento storico così delicato.

Anche oggi, in ragione del proseguirsi di altre attività istituzionali, preferisco questo metodo per aggiornarvi sulla situazione della nostra città. Vi comunico che abbiamo avuto 24 nuovi casi di positivi con 27 nuove guarigioni. Abbiamo anche constatato che nell’elenco delle persone che avevano contratto il virus sono presenti nostre concittadine che nel corso degli ultimi giorni sono venute a mancare e pertanto l’elenco dei decessi della seconda ondata della pandemia sale da 3 a 8. Tengo a precisare che questo dato non si riferisce alle ultime 24 ore ma ad un lasso di tempo degli ultimi 15 giorni. Erano pazienti che hanno contratto il virus, avevano un quadro clinico complicato ed erano ricoverate presso l’Ospedale Spaziani di Frosinone. Esprimo il mio cordoglio personale e di tutta la città ai familiari che non hanno potuto stringere i loro cari nel momento estremo. Alla luce di queste ulteriori considerazioni preciso che il numero totale degli attualmente positivi nella nostra città corrisponde a 333.

Voglio inoltre chiarire la posizione dell’amministrazione in merito al divieto di partecipazione del settore abiti usati all’odierno mercato settimanale che si è svolto in verità in grande ordine e rispetto delle prescrizioni di sicurezza in materia anticovid. Non è una discriminazione, ma una necessità legata al dover liberare Lungoliri rosati per il deflusso veicolare, che normalmente richiede un impegno maggiore della Polizia Locale. È intenzione di questa amministrazione spostare il settore panni usati su via Roccatani, prolungando l’attuale continuità del mercato su una strada che non è interessata dall’intensità di traffico di via Lungoliri Rosati. La carenza cronica di personale nel corpo dei vigili, acuita dai tre casi di covid, ha imposto un’ottimizzazione delle forze in campo. Contiamo di risolvere in breve tempo con questo spostamento il problema, garantendo anche agli operatori di questo settore di poter tornare a lavorare presto a sora. Concludo con le consuete raccomandazioni, mai come ora sempre piu decisive: distanziamento, mascherine ed igienizzazione frequente delle mani in primis, buon senso, razionalità, unità di intenti e ce la faremo».

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Notizie del giorno