4 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 571 VOLTE

Roberto De Donatis: auguri di buon anno con una notizia buona e due considerazioni negative

Apprendiamo con soddisfazione che il Commissario ad Acta della Sanità regionale Zingaretti ha deliberato l’assunzione di 54 nuovi medici per l’intera regione, in deroga al blocco del turn over. Di questi, 4 verranno assegnati alla provincia di Frosinone. Se da un lato apprezziamo la corretta applicazione della proporzione dei nuovi assunti, ripartita sul numero degli abitanti della nostra provincia, dall’altro si impongono una serie di riflessioni che scaturiscono da questa nuova modalità di redistribuzione delle risorse in materia di sanità. La prima considerazione: sarebbe auspicabile che lo stesso criterio fosse applicato anche alla distribuzione dei posti letto, che la sciagurata riforma del decreto 80 della Polverini ha stravolto a danno delle province con la introduzione delle famigerate macroaree.

A tal proposito ci aspettiamo che il Commissario Zingaretti dia seguito alle premesse di abolizione delle macroaree, che con lui abbiamo condiviso in campagna elettorale, in modo da poter ottenere il numero di posti letto (oggi in provincia di Frosinone notevolmente sottodimensionato) previsti dalla legge in rapporto al numero di abitanti. Altrettanto importante è per noi la considerazione di un’adeguata redistribuzione delle nuove assunzioni appena deliberate. Ci sembra di capire leggendo la notizia diffusa oggi da tutti gli organi di stampa che le nuove 4 assunzioni andranno a potenziare le risorse professionali del polo ospedaliero di Frosinone e di Cassino (con 2 nuovi medici per ogni polo). In questo modo ancora una volta Sora e il Ss. Trinità, sul quale convergono ben 120.000 utenti, vero e proprio ospedale di frontiera, verrebbe penalizzato in modo inaccettabile ed assolutamente ingiusto, soprattutto alla luce di una coerenza aritmetica, che ci sembra sia alla base di questa condivisibile scelta di Zingaretti.

Rivendichiamo la difesa ed il potenziamento del SS. Trinità, come già sostenuto in campagna elettorale, e a tal fine ci rivolgiamo al Consigliere Regionale del PSI, On. Oscar Tortosa, già resosi disponibile negli incontri avuti, affinchè possa ristabilire una equa e sostenibile redistribuzione delle nuove risorse assegnate alla nostra provincia. Siamo certi che l’On.le Tortosa si farà carico di manifestare questa nostra istanza in modo autorevole e incisivo, per ristabilire la giustizia aritmetica e la dignità del nostro territorio. Avevamo sinceramente sperato che le ultime visite “pastorali” prenatalizie, organizzate senza invitare nemmeno i consiglieri comunali di centrosinistra, producessero quella minima attenzione richiesta dal personale rappresentativo dell’ADO (Associazione Dipendenti Ospedalieri), ma ci sembra di capire che erano solo passerelle e nulla più. Aspettiamo fiduciosi buone nuove, Auguri di buon anno a tutti.

Roberto De Donatis  (Consigliere Comunale PSI Sora)

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu