1’ di lettura

Roberto De Donatis: campo sportivo Trecce-Panico

In merito alle dichiarazioni dell’Ass.re allo sport circa il cambiamento del fondo in pozzolana del campo sportivo Trecce-Panico, mi è d’obbligo precisare quanto segue: sono in corso d’opera i lavori di sistemazione dell’impianto sportivo Panico, progettati e appaltati dall’Amministrazione Casinelli che prevedono oltre alla ristrutturazione degli spogliatoi, il completamento della copertura e degli interni del tensiostatico (campo di basket) e nel merito di quanto letto la sostituzione del fondo del terreno di gioco con materiale idoneo alla pratica sportiva che risolva il problema delle pessime condizioni igieniche causate dalla presenza della pozzolana. Dunque anche in questo caso una soluzione era già stata “messa in campo”, come anche una importante soluzione è stata trovata con i lavori di regimentazione delle acque meteoriche del piazzale antistante lo stadio Tomei,  appaltati dall’allora Giunta Casinelli con un finanziamento ottenuto con la somma urgenza di euro 150.000,00 (ricordo che le pompe di sollevamento furono messe in opera a fine marzo u.s. dopo la realizzazione della canalizzazione per la condotta forzata verso il canale di Valcomperta). Se poi l’attuale maggioranza vuole dotare il campo del Trecce di un fondo in erba sintetica è chiaro che i costi sono notevolmente superiori rispetto al rapiglio da noi previsto nell’attuale appalto, ma visti i tempi che corrono non vorrei che scelte di questo tipo possano protrarre oltre modo l’attesa per un utilizzo del campo, che interessa molte squadre di Sora, che svolgono una importante attività sportiva e sociale a favore di tanti giovani sorani. Nella zona dell’impianto Trecce Panico sarebbe opportuno iniziare a programmare una riqualificazione urbanistica che interessi gli standards urbanistici non previsti in passato quando fu concepito l’impianto in modo da non gravare ulteriormente sulle attività residenziali e non ivi insediate.

Roberto De Donatis (Consigliere di minoranza)

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
MESSAGGIO PROMOZIONALE

Offerte valide dal 24 al 30 Settembre 2020.

EUTANASIA - La storia di Piera Franchini

Piera Franchini, a causa di una lesione al fegato ormai incurabile, andò in Svizzera per il suo suicidio assistito nel 2013.

EUTANASIA - Marco Cappato: «Caro Papa, e se sull'eutanasia il "crimine" foste voi a favorirlo?»

Queste le dichiarazioni sulla propria pagina Facebook di Marco Cappato, esponente dei Radicali e dell'Associazione Luca Coscioni.

CORONAVIRUS – Lattoferrina proteina anti Covid perché stimola l'immunità

Il Professor Massimo Andreoni, direttore dell'Unità malattie infettive al Policlinico di Tor Vergata a Roma, è intervenuto nella trasmissione "L'imprenditore e ...