2’ di lettura

Roberto De Donatis: «Valori 4 novembre ancora più forti e rilevanti in questo momento»

Roberto De Donatis, Massimiliano Quadrini e Renato Rea si sono incontrato come ogni anno, in occasione della ricorrenza del 4 Novembre, in Piazza Cicerone a Carnello, frazione il cui territorio è suddiviso tra Sora, Isola del Liri e Arpino. «Il 4 novembre - ha affermato De Donatis - ci richiama al ricordo di tutti coloro che, anche in giovanissima età, hanno sacrificato la propria vita per gli alti ideali di Patria e di attaccamento al dovere. Valori che in momenti di estrema difficoltà come quelli che ci troviamo a vivere assumono ancora più forza e rilevanza».

Cerimonia raccolta ma dal forte valore simbolico quella con la quale la Città di Sora ha celebrato stamani il 4 novembre “Giornata delle Forze Armate e del Combattente”. Nel rispetto delle misure previste per il contenimento del Covid-19, ha reso omaggio ai vari monumenti cittadini solo il Sindaco , accompagnato dal Comandante della Polizia Locale Dott. .

Le manifestazioni hanno preso il via alle ore 8.30, a Carnello, dove il Sindaco De Donatis, insieme a , Sindaco di Arpino e a , Sindaco di Isola del Liri, ha deposto una corona al Monumento ai Caduti, in Piazza Marco Tullio Cicerone. È stato il Parroco Don Antonio Valente a guidare un breve momento di preghiera. La cerimonia è proseguita nel centro storico di Sora. Alle ore 9.30, il Sindaco ha deposto le Corone nella Cappella ai Caduti e alla lapide in memoria del Carabiniere Alberto La Rocca.

“Ci troviamo per la prima volta a celebrare questa data così importante per la nostra Nazione nel corso della stringente emergenza sanitaria che ci attanaglia” dichiara il Sindaco Roberto De Donatis “Le cerimonie si sono svolte in forma ristretta ma è stata per me un’emozione intima e sincera rappresentare l’intera città che idealmente mi accompagnava mentre rendevo gli onori ai suoi caduti. Il pensiero commosso è andato ai nostri eroi: il Carabiniere Alberto La Rocca, il Maresciallo Capo Luca Polsinelli ed il Caporal Maggiore Gianluca Catenaro. Il 4 novembre ci richiama al ricordo di tutti coloro che, anche in giovanissima età, hanno sacrificato la propria vita per gli alti ideali di Patria e di attaccamento al dovere. Valori che in momenti di estrema difficoltà come quelli che ci troviamo a vivere assumono ancora più forza e rilevanza”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Notizie del giorno