5 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 1.682 VOLTE

Roma e Lazio, De Rossi e Polverini: ve ne dovete andare (di Sacha Sirolli)

Da tifoso della Roma, dopo il derby perso domenica, rivolgo un invito a De Rossi: “Vattene, così almeno giocheremo in 11”. Il popolo del web è rimasto indignato dal gesto antisportivo di Capitan Futuro. Roba da III Categoria, con la differenza che DDR è un top player campione del mondo che guadagna miliardi. Forse il problema è proprio questo. Troppi soldi. Dunque vada al Manchester o al Real Madrid pronti a coprirlo d’oro. A proposito invece di Lazio, non la squadra ma la Regione, sempre sul web ho letto stasera una notizia da urlo. Tutti sanno benissimo che, sempre a causa del fiume di soldi che giravano alla Pisana, la Polverini, seppur controvoglia, ha dovuto alzare bandiera bianca di fronte allo scandalo del Laziogate. La governatrice ora però non vuole saperne di indire nuove elezioni, neanche di fronte ad una sentenza del Tar. Il sito dell’Agi, poche ore fa, ha infatti reso noto: “Le elezioni regionali del Lazio vanno svolte entro 90 giorni dallo scioglimento del Consiglio regionale, avvenuto il 28 settembre scorso. Lo ha deciso il Tar del Lazio accogliendo il ricorso presentato dal Movimento Difesa del Cittadino. La Regione “proporra’ ricorso al Consiglio di Stato avverso la decisione del Tar del Lazio che risulta in totale contraddizione con le recenti pronunce della medesima sezione del Tar del Lazio con riferimento alle elezioni regionali del 2010″, ha comunicato la Regione Lazio”. Dunque la Polverini, forse spaventata da Zingaretti, sfida  i giudici. Tuttavia Laziogate a parte, vi chiedo, cosa ci ha lasciato la sua esperienza governativa? Facile infierire.

Allora, visto le ultime brutte figure rimediate da politica e calcio, alla laziale Polverini e al romanista De Rossi dico, ABBIATE RISPETTO PER ELETTORI E TIFOSI, fate le valigie, fate spazio a chi verrà dopo di voi ed ha voglia. Dunque, parafrasando il grande Alberto Sordi: “ve ne dovete anna‘!”.

Il direttore responsabile di Sora24 – SACHA SIROLLI

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu