4 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 979 VOLTE

ROMA-SORA, il bus si rompe: pendolari in strada ad aspettare il primo mezzo di passaggio

La foto di copertina risale a ieri pomeriggio: un autobus di linea che trasportava pendolari sulla tratta Roma-Sora si è fermato per un guasto e pare che abbia addirittura preso fuoco. I passeggeri sono scesi ed hanno atteso il primo bus di passaggio, perché non erano previsti mezzi sostitutivi.

Ultimamente ho letto su una testata provinciale che alcuni politici di spicco del territorio si stanno adoperando per evitare l’abolizione delle Province. Non solo: pare che puntino a tornare al voto nella prossima primavera per eleggere un presidente, trenta consiglieri e non so quanti assessori, suppongo “adeguatamente” stipendiati.

“Est modus in rebus”, dicevano i latini. Ma a quanto pare le cosiddette lingue morte non fanno breccia nel cuore di alcuni nostri rappresentanti politici. Ci sono già i Comuni (con le loro municipalizzate), le Regioni (con i tanti incarichi), le Camere nazionali (con i sottosegretariati), il Parlamento europeo (con chissà quante cariche secondarie): insomma l’abbondanza di poltrone è ancora persistente. Evidentemente, però, non basta.

Domanda: i soldi necessari per retribuire eventuali nuovi consigli provinciali e giunte annesse, non sarebbe meglio spenderli per acquistare nuovi mezzi pubblici e consentire ai nostri pendolari di viaggiare in modo dignitoso?

Lorenzo Mascolo – Sora24

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu