13 giugno 2014 redazione@sora24.it
LETTO 738 VOLTE

Ronaldo, Emanuele, Federico, Bruno ed Attilio: nasce la Trail Running G.S.A. CAI SORA

Nella grande tradizione sportiva della città di Sora il Club Alpino Italiano, con i suoi ottantasette anni di vita, ha giocato sicuramente un ruolo da protagonista, sia con la storia dello “Sci Cai Sora”, come ricordano i numerosi trofei conservati in sezione, sia con il gruppo podistico “Cai Sora”, organizzatore in passato della corsa Strasorana, e della cronoscalata al castello. Oggi la tradizione riprende vita con la nascita, in seno alla sezione, della squadra di Trail Running G.S.A. CAI SORA, affiliata allo CSEN/OUTDOOR e riconosciuta dal CONI, la prima di un CAI in Italia.

La corsa in ambiente montano, pur essendo una disciplina relativamente recente nel panorama sportivo nazionale, sta registrando un sempre più alto numero di appassionati grazie al suo contatto con la natura ed allo spirito di solidarietà che la contraddistingue. Ne è prova il successo della scorsa edizione della San Casto Sky Trail, un evento che ha fatto conoscere Sora ben oltre i suoi naturali confini territoriali e che ad oggi sta facendo scuola in molte realtà regionali. Ad oggi la squadra è composta da cinque giovani atleti: Ronaldo De Paulis, Emanuele Petrozzi, Federico Di Mario, Bruno Tomassi e Attilio Tersigni. Molte le gare già in programma tra tutte la partecipazione di alcuni atleti alla Dolomiti Sky Race, corsa di livello internazionale, nella quale anche Sora sarà rappresentata.

Attività escursionistiche settimanali, attività culturali con proiezioni di film e presentazioni di libri, attività sportive con la squadra di trail running e la scuola di alpinismo, un ricco archivio con biblioteca che conservano la memoria storica cittadina, il CAI Sora, la seconda associazione più antica della città e del Lazio, con i suoi oltre 250 soci, si conferma una delle più dinamiche realtà associative del comprensorio, un vanto ma soprattutto un bene comune che da sempre è al servizio della città.

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu