sabato 22 febbraio 2014

Rosalia Bono: “Di Stefano non ha cambiato opinione su Tersigni, ma crede in un nuovo inizio per Sora”

«Abbiamo letto l’accorato appello di Di Stefano al sindaco Tersigni: non possiamo che sottolineare la maturità politica e la coraggiosa presa di coscienza da lui dimostrate. Pur essendo notoriamente ostile all’attuale amministrazione cittadina, ha deciso di mettere da parte le divisioni per il bene della Città e di tutto un territorio colpito da una crisi senza precedenza.

Crediamo che da Di Stefano sia giunta, ancora una volta, la prova dell’attaccamento e dell’amore per la città in cui vive. Il momento storico e la drammatica congiuntura economica hanno relegato Sora ad un ruolo marginale, che difficilmente potremo scrollarci di dosso. A questo punto, solo uno sforzo corale ed una spinta collettiva potrebbero rilanciare il futuro della Città e del territorio. Per questo,  è giusto auspicare che la lettera scritta da Di Stefano possa trovare una risposta positiva.

In questo periodo, infatti, gli amministratori dovrebbero interessarsi delle esigenze delle famiglie e dei cittadini, dovrebbero lavorare all’elaborazione di progetti che facciano arrivare sulla Città e sul suo comprensorio risorse ed idee per il rilancio. Ci dispiace constatare che tale sforzo, da parte degli amministratori locali, ancora non ci sia stato: gli assessori sono praticamente sconosciuti ai più; i cittadini non sono messi nelle condizioni di comprendere e valutare con chiarezza le modalità di governo attuate; addirittura, spesso, si arriva a confondere i consiglieri delegati con gli assessori titolari! Questi segnali di indeterminatezza e di scompaginamento amministrativo non possono non tramutarsi, all’atto pratico, nell’incapacità di proporre idee nuove o progetti realizzabili.

Fino ad ora i risultati sono stati pochi o scarsi, inutile girarci attorno. E crediamo che anche molti elettori che, nel 2011, scelsero di appoggiare compagine di Tersigni,  stiano ora perdendo la fiducia in quel cambiamento promesso e mai realizzato.

Siamo certi che l’On. Di Stefano non abbia cambiato opinione su Tersigni e Co. ma, vista la grave situazione venutasi a creare, ha giustamente ritenuto di dover dare una spinta per far nascere un progetto per la Città di Sora e per ridare alla gente, ormai praticamente senza speranza, la possibilità di credere in un nuovo inizio.»

Avv. Rosalia Bono – Insieme per Sora

Commenti

wpDiscuz
Menu