Rottamazione cartelle esattoriali. Boccata d’ossigeno per centinaia di famiglie sorane. La proposta di Valter Tersigni al sindaco De Donatis

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa a firma dell’Avv. , CAPOGRUPPO “CITTA’ PROGRESSO UNITI PER SORA”.

«Dare un segno di vicinanza importante ai cittadini in un momento di grave crisi. Questo l’obiettivo dell’interrogazione presentata dal consigliere comunale Valter Tersigni al sindaco Roberto De Donatis.
“In qualità di capogruppo della lista civica “Città progresso Uniti per Sora” – spiega Tersigni – ho ritenuto importante presentare un’interrogazione per sensibilizzare l’amministrazione comunale ad andare incontro alle centinaia di famiglie sorane schiacciate dalla crisi economica e dagli obblighi di pagamento.

Con l’approvazione della legge che prevede la rottamazione delle cartelle di pagamento di Equitalia, i Comuni hanno la facoltà di attivare una procedura similare anche per la rottamazione dei tributi locali oggetto di provvedimenti di ingiunzione fiscale notificati negli anni dal 2000 al 2016. Questa, a mio parere, rappresenta una preziosa opportunità che l’Amministrazione comunale di Sora deve dare ai cittadini per consentire, a chi vorrà usufruirne, di eliminare le pendenze fiscali legate ai tributi locali. Parlo di un segnale di vicinanza importante dell’Amministrazione.

La legge, infatti, prevede la possibilità di suddividere il debito in cinque fasi, ma alcuni Comuni (come quello di Caserta) hanno previsto un maggior numero di rate, addirittura sedici, spalmate nei prossimi anni, proprio per rendere la dilazione di pagamento più efficace. Tutto ciò sempre senza sanzioni né interessi da aggiungere”.
Ma cosa dovrebbe fare concretamente il sindaco?

“Qualora il primo cittadino dovesse condividere le motivazioni della mia proposta potrà sottoporla alla Giunta comunale per l’approvazione e, successivamente, tramite il presidente del Consiglio, all’attenzione del Consiglio Comunale che dovrà ratificare il provvedimento entro la fine del mese di gennaio. In alternativa, la mia interrogazione potrebbe essere portata entro fine mese direttamente in Consiglio per la discussione ed approvazione.
Se il provvedimento dovesse essere approvato dall’Assise comunale, costituirà una vera e propria boccata d’ossigeno per centinaia di famiglie sollevandole da un obbligo di pagamento di sanzioni molto gravose. Con questa interrogazione ho inteso evidenziare che, anche stando in opposizione, si può essere costruttivi a difesa dei cittadini e nell’interesse dell’intera Città”».

Segue il testo integrale dell’interrogazione.

tersigni-1

tersigni-2

Clicca qui per seguirci su Google News o clicca qui per seguirci su Telegram e ricevere sul tuo smartphone una notifica per ogni nuova notizia. Clicca qui sotto sul bottone "Mi piace" per seguirci su Facebook:
NECROLOGI

È venuta a mancare Luisa Zaino

Si è spenta presso la RSA San Camillo, Sora.

CORONAVIRUS

Coronavirus: imponente posto di blocco della Polizia Stradale di Frosinone

Minuziosi i controlli svolti dalle pattuglie, in collaborazione con la Squadra Volante del Capoluogo ...

CORONAVIRUS

Coronavirus: distribuzione mascherine, comunicazioni dal Comune di Sora

1) evitare assolutamente di recarsi presso gli uffici del servizio civile e presso l'ufficio relazioni con il pubblico; 2) avere pazienza nel ...

CORONAVIRUS

Coronavirus: 7 nuovi casi e nessun decesso in provincia di Frosinone

Il dato è in linea con quello di ieri (6 nuovi casi) e conferma il calo dei contagiati.