6 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 1.827 VOLTE

Quel che non poterono i Romani, potè la neve e l’inciviltà (di Mike Di Ruscio)

Ieri la Redazione di Sora24 si è concessa una passeggiata e come meta ha scelto il Castello di San Casto e Cassio. Il sentiero percorso per arrivare in cima è stato quello della Rava Rossa, uno dei percorsi più belli e affascinanti, vista la particolare vegetazione presente (a gran maggioranza di lecci). Lo spettacolo che ci si è presentato è stato triste: purtroppo la nevicata dei mesi scorsi ha quasi totalmente devastato la vegetazione presente ed il sentiero che conduce a “Forca” è completamente inagibile.

Per quanto riguarda il Castello, ci si avvicina dalla primavera all’estate, e la vegetazione inizia ad incombere rigogliosa come tutti gli anni. Stanno crescendo addirittura alcuni cipressi sulle mura perimetrali del maniero, compromettendo seriamente la struttura. Aumentano purtroppo gli atti di vandalismo da parte di ignoti, che si recando al Castello per soddisfare solo ed esclusivamente la loro insoddisfazione repressa, senza un minimo di rispetto per quello che dovrebbe essere un bene di tutti. All’interno del “mastio”, infatti, sono molti i graffiti presenti sulle mura, senza considerare l’immondizia di ogni genere, residuo di scampagnate.

Speriamo che il nostro servizio possa servire a tenere alto il dibattito e possa far aumentare la sensibilità di amministratori e studiosi su quello che è sempre stato il simbolo di noi tutti.

Mike Di Ruscio – Sora24

httpv://youtu.be/1Qg1awD7sKU

[nggallery id=236 template=caption]

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu