20 agosto 2017 redazione@sora24.it
LETTO 1.117 VOLTE

Sangue in piazza a Isola: Hassan fuori pericolo, «la città può tirare un sospiro di sollievo»

Una buona notizia dopo la grande paura per la violenta aggressione di venerdì scorso in pieno centro.

«Ora che Hassan risulta fuori pericolo, tutta la città può tirare un sospiro di sollievo e stringersi attorno al giovane e alla sua famiglia, augurandogli una pronta e completa ripresa. Peraltro, mi corre l’obbligo di rendere un pubblico elogio e un particolare ringraziamento a Norberto Scala, Sovraintendente Capo della Polizia di Stato, che pur fuori dal servizio è prontamente intervenuto, chiamando i soccorsi medici e prestando unitamente al dottor Enrico Conti le prime cure, decisive per il buon epilogo di questa fase dei soccorsi.

Inoltre, sempre Norberto Scala ha effettuato il ritrovamento dell’arma usata nell’aggressione, garantendo in tal modo l’acquisizione di materiale indispensabile per la ricostruzione dell’accaduto. La generosità di Norberto si unisce alla tempestività e alla professionalità degli interventi posti in essere dal personale sanitario, in primis il Dr. Taglienti, che hanno fatto in modo di attenuare la portata delle lesioni. Infine, mi piace sottolineare come grazie al materiale acquisito dall’impianto comunale di videoregistrazione, i Carabinieri, prontamente intervenuti con il Capitano Iacovacci, e l’Autorità Giudiziaria sono stati posti in grado di ricostruire al meglio i gravi fatti accaduti.

L’Amministrazione Comunale, anche a mezzo del Comandante Bruno Di Palma, ha garantito l’adozione immediata di misure quali la chiusura al traffico, indispensabili per l’ordinato svolgimento delle operazioni di soccorso e di acquisizione degli elementi di indagine; nonché la messa a disposizione delle strutture necessarie alle manovre di elisoccorso, effettuate in condizione di totale sicurezza. Ancora gioia per una vita salvata, quindi, e un sincero grazie a chi, come il Sovraintentende Capo Norberto Scala, ha dimostrato un profondo senso di solidarietà e di comunità». È quanto dichiara Massimiliano Quadrini, capogruppo “Isola 2.0”.

COMMENTA

Commenti

Ordina per:   più recenti | più vecchi | più votati
wpDiscuz
Menu