3 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 1.348 VOLTE

Sanità a Sora e in provincia: dettagliata lettera dell’Aipes alla Asl. Cosa serve e dove

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa dell’Aipes, Associazione Intercomunale per Esercizio Sociale Consorzio per i Servizi alla Persona, in risposta alla nota del Direttore Generale ASL Frosinone protocollo 939/DG del 07.03.2014 indirizzata ai Presidenti dei Distretti Socio Assistenziale della Provincia di Frosinone sul Piano Strategico Aziendale.

In data 12.09.2014 alle ore 18.00, si è riunita l’Assemblea dei Sindaci del distretto Socio Sanitario C di Sora, per discutere sui decreti del Commissario ad Acta per la Sanità della Regione Lazio n° 247 del 25 luglio 2014 e n° 251 del 30 luglio 2014 che sono alla base della redazione del suddetto Piano Strategico Aziendale.

L’Assemblea fa sue le proposte dei Sindaci dei Comuni di Casalattico (allegato 1), di Rocca D’Arce (allegato 2) e di Atina (allegato 3). E rileva che:

  • l’età media dei medici dei poli Ospedalieri della provincia è molto alta, per cui nuove assunzioni possono essere il ricambio naturale che avvantaggi una buona sanità.
  • il polo oncologico sul posto (Sora) è utile per la provincia ma c’è la necessità che si debba attrezzare il P O di Sora quale reale centro oncologico.

L’Assemblea, altresì, propone due azioni:

  • Dialogo con Direttore Generale per l’atto aziendale che, visti i tempi che intercorrono tra un atto e l’altro, avrà una valenza di 7/8 anni;
  • Incontro con l’Onorevole Zingaretti nella duplice veste di Presidente della Regione Lazio e Commissario della Sanità;

Ancora, l’Assemblea ritiene che alla base della redazione del Piano Strategico Aziendale siano da attivare su questo Distretto le proposte che sono state richieste a più voci e in particolare:

  • Potenziamento dell’Emergenza dell’Ospedale Sora
  • Attuazione norma che prevede 3.7 posti letto ogni 1000 abitanti
  • Istituzione della Casa della salute nei Comuni di Arpino ed Atina
  • Istituzione dell’Hospice nel Comune di Isola del Liri
  • Istituzione di un’Elisuperfice nel Comune di Atina (visti i costi contenuti)
  • Potenziamento dell’integrazione socio sanitaria incentrandola sul ruolo e sulle competenze dell’ente capofila (Aipes) come attore comprimario;
  • Creazione 4 poli specializzati (Urgenze a Frosinone, Geriatria a Cassino, Oncologia a Sora, Litotrissia ad Alatri)
  • Creazione DEA di 2° livello a Frosinone, di 1° livello a Sora, Alatri, Cassino
  • Controllo delle spese dell’azienda sanitaria di carattere non prettamente sanitario;
  • Derogare al blocco delle assunzioni di medici al fine di avere personale stabile e ovviare al pendolarismo di medici che, senza possibilità di stabilizzazione, provengono da ospedali di Caserta e Napoli in base ad una convenzione datata e che comporta, per l’azienda, spese per circa 10 milioni di euro.
  • Attivare i concorsi per i primariati;
  • Mettere in atto un ricorso atto a modificare il decreto del Commissario ad Acta nelle limitazioni imposte ai medici che rivestono la funzione di sindaci nell’interfaccia con l’organizzazione e la gestione della sanità regionale;

Il Presidente del C.d. A.
con funzione di verbalizzante
F.to dott. Maurizio Loreto Ottaviani

Allegati n. 1 – 2 – 3

Allegato 1
Certi di una organizzazione e ridistribuzione delle politiche sanitarie nella Regione Lazio, facendo seguito alle linee guide ed a una limitazione dei costi; sentito la volontà da parte della stessa Regione Lazio di voler attuare il Centro di Riferimento Oncologico presso il P.O. di Sora;

  1. si è certi di avere le seguenti strutture essenziali per il CRO:
    STRUTTURE OPERATIVE COMPLESSE n. 25 SEMPLICI n. 3
  2. Segue descrizione delle strutture.

Allegato 2

COORDINAMENTO PROVINCIALE PER LA SANITA’ FROSINONE

COMUNICATO AI SINDACI

Il Coordinamento Provinciale per la Sanità da atto che sono emersi con ampia condivisione tra il Coordinamento e i Sindaci, associazioni, operatori i seguenti dodici punti ritenuti basilari per invertire la negativa tendenza in atto registrata, i quali si riportano di seguito:

● Acquisizione bilancio Asl
● Attuazione norma che prevede 3,7 posti letto ogni mille abitanti
● Potenziamento 4 ospedali esistenti e riattivazione di Anagni
● Dea di 2′ livello a Frosinone, di 1′ ad Alatri, Cassino e Sora
● Realizzazione elisuperfice allo “Spaziani”
● Concorsi per assunzione primari effettivi
● Creazione 4 poli specializzati (Urgenze a Frosinone, Geriatria a Cassino, Oncologia a Sora,
Litotrissia ad Alatri)
● Deroghe alle assunzioni su base provinciale
● Lotta agli sprechi
● Potenziamento dell’Emergenza Opedale Sora
● Casa della salute Atina ed Arpino
● Hospice ad Isola del Liri
● Elisuperfice Atina

Allegato 3

CASA DELLA SALUTE ATINA
In accordo con le linee guida nazionali, interpretando l’attuale difficile momento congiunturale delle politiche sanitarie e sociali, i Sindaci dei Comuni della Valle di Comino, indicano una proposta di riassetto organico delle cure primarie e dei servizi sanitari e sociali essenziali, in sintonia con gli standard assistenziali regionali e nazionali.

L’ubicazione della struttura che appare oggi essere più economica e razionale è la riorganizzazione degli spazi all’interno del Presidio Sanitario di Atina in via Colle Melfa, struttura che garantisce inoltre la migliore centralità possibile rispetto all’area della Valle di Comino ed un’ottima accessibilità derivante dall’ ampiezza di spazi concepiti per finalità sanitarie molto ampie.

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu