Sanità: Loreto Marcelli in visita ad Anagni e Alatri

Il consigliere sorano ribadisce il suo impegno per tutte le strutture sanitarie provinciali.

«Stasera (ieri ndr) ho avuto modo di visitare due splendide città della nostra provincia, Anagni ed Alatri, che vivono due situazioni diametralmente opposte a livello di offerta sanitaria. Entrambe erano negli anni passati sedi di presidi ospedalieri una volta efficienti ed idonei a far fronte alla richiesta territoriale di prestazioni sanitarie ma che hanno entrambe subito pesanti riduzioni di tale offerta.

La prima, dotata in passato di un eccellente ed attivo ospedale che è stato ridotto a poco più di un ambulatorio medico, è ora sulle barricate per riavere un punto di primo intervento; la seconda invece ha lamentato, tramite il locale comitato a tutela dell’ospedale presieduto dal Dott. Sarra, la carenza di attrezzature e materiale per poter svolgere dignitosamente la missione di ospedale di riferimento di zona.

Ad Anagni stanno attualmente promuovendo una raccolta di firme, a cui ho partecipato simbolicamente, da parte dei residenti anagnini e dei comuni limitrofi per riattivare un dignitoso e necessario punto di primo intervento, condizione minima, ed insufficiente di per sè, in una zona ad alto rischio RIR ed inserita in un SIN a crescente incidenza di malattie degenerative; ad Alatri, il Comitato San Benedetto, da sempre molto attivo e coriaceo sul territorio denuncia, oltre la cronica ed insufficiente dotazione di personale medico di vario genere, la mancanza di attrezzature richieste ormai da mesi alla direzione sanitaria provinciale, quali lettini nuovi per sala operatoria, un amplificatore di brillanza e ferri chirurgici, utili a garantire il normale svolgimento delle attività chirurgiche ed altro….

Mi auguro che entrambe possano vedere esaudite le loro legittime richieste e mi adopererò, come ed alla pari per tutte le altre strutture ospedaliere provinciali e regionali affinchè tali situazioni possano al più presto essere risolte nel migliore dei modi e nella direzione giusta e sacrosanta della tutela del malato e della lotta alla dissennata ed ormai evidente “malagestio” di chi approfitta della sanità per perseguire i propri piccoli, molto piccoli e miseri, interessi di bottega politica. Sulla salute non si specula».

SPONSOR

L'apertura fino alle 22 del supermercato situato a San Giuliano è già attiva.