1’ di lettura

Sara Petrucci riferisce su situazione Coronavirus ad Arce: «Giornata molto triste per la nostra comunità»

Sara Petrucci, vicesindaco di Arce, ha comunicato alla popolazione il decesso di un concittadino per Covid-19. «In particolare ci stringiamo al dolore del Consigliere comunale Giulia Cecio, nipote del caro Antonio».

«Oggi (ieri ndr) è una giornata molto triste per la nostra comunità – ha dichiarato la Petrucci sulla pagina social del Comune di Arce. Purtroppo devo comunicare il decesso di un nostro concittadino che nei giorni scorsi era risultato positivo al Covid-19. Si tratta di Antonio Cacciarella, 63 anni, di Borgo Murata. A nome dell’Amministrazione comunale e della comunità arcese, profondamente colpita per questa scomparsa, rivolgo le condoglianze a tutta la famiglia. In particolare ci stringiamo al dolore del Consigliere comunale Giulia Cecio, nipote del caro Antonio.

Purtroppo nessuno di noi pensava di dover rivivere le giornate drammatiche di marzo scorso. Questo virus si dimostra ancora una volta pericolosissimo per tutti ed in particolare per le fasce più deboli come gli anziani e le persone con patologie. I contagi anche nel nostro Paese continuano a salire. Dobbiamo fare di più per fermare questa seconda ondata che rischia di travolgere il nostro sistema sanitario. Se il trend di crescita non sarà interrotto, nel giro di qualche settimana sarà difficile assicurare l’assistenza sanitaria a chi ne ha bisogno.

E non solo per i contagiati da Covid. Faccio ancora un accorato appello ad alzare il livello di guardia. Ad evitare i contatti non strettamente necessari, con particolare riferimento ad amici e parenti. A rimanere il più possibile a casa. A non sottovalutare sintomi influenzali, mettendosi in via precauzionale in isolamento. Nei casi in cui si è costretti ad uscire, mantenere la distanza ed evitare i luoghi chiusi e maggiormente frequentati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Notizie del giorno