4 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 1.523 VOLTE

Scuola Media Rosati (I.C. Sora II): l’elogio di un gruppo di genitori degli alunni della Classe I D

Sta per concludersi l’anno scolastico 2012/2013, un altro anno che ha visto protagonisti i nostri figli nel processo di apprendimento che li farà diventare cittadini del mondo. Come genitori di alcuni ragazzi che frequentano la classe prima D della scuola media Giuseppe Rosati, vogliamo porgere un caloroso ringraziamento alla Preside Fiorella Marcantoni e a tutto il corpo docente per l’eccellente lavoro svolto a conferma dell’elevata professionalità mostrata sia sotto il profilo puramente didattico, che sotto il profilo più umano di sostegno alla crescita degli alunni.

Nel corso di questi mesi i nostri figli hanno potuto partecipare ad attività extra – scolastiche che hanno fatto da contorno alla già eccellente offerta formativa, tra cui corsi di musica, con la sperimentazione di strumenti come il violino, l’oboe, il flauto traverso, il pianoforte ed altri.

Molta attenzione, da parte dell’Istituto, anche per le attività sportive, come fondamento di uno stile di vita sano, con l’offerta di corsi di nuoto, pallavolo, calcio, badminton e corsa campestre. Tra le moltissime iniziative realizzate grazie all’intelligente azione della Prof.ssa Marcantoni, spicca la Fiera del Libro, giunta alla dodicesima edizione. In un’epoca segnata dalla disaffezione verso la lettura, la Preside si muove controcorrente, cercando in tutti i modi di avvicinare i giovani ad essa, ponendola non più come sacrificio ma come puro diletto.

Ancora un ringraziamento per l’esemplare gestione dell’emergenza post – sisma di febbraio. Grazie alla volontà del personale ed alla preziosa collaborazione del Comune di Sora, si è riusciti ad ottenere delle verifiche molto accurate sullo stato strutturale dell’edificio scolastico per la tranquillità dei genitori e di tutti coloro che lo frequentano quotidianamente.

Ad ulteriore conferma dell’elevata professionalità dei docenti abbiamo constatato l’ottima gestione di classi piuttosto numerose (circa 20 studenti ognuna) e la capacità di aiutare in maniera individuale eventuali alunni con qualche carenza specifica. In un periodo di crisi sociale ed economica come quella che interessa attualmente il nostro paese, con sempre meno risorse a disposizione per l’istruzione e la cultura, il nostro invito è di continuare il percorso intrapreso anche per gli anni futuri, forti del sostegno degli allievi e delle loro famiglie.

Alcuni genitori di  alunni
Classe prima D
Scuola Media G. Rosati

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu