mercoledì 22 novembre 2017

Scuole: in arrivo a Sora due milioni di euro. I sei plessi a cui saranno destinati i soldi

Si tratta di risorse che consentiranno al Comune di Sora di portare avanti opere di adeguamento sismico e messa in sicurezza degli edifici scolastici.

Corposo finanziamento in arrivo a Sora per interventi sugli edifici scolastici. È pari a circa due milioni di euro la somma assegnata al Comune dalla Direzione infrastrutture e politiche abitative della Regione Lazio che ha ripartito i fondi stanziati dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca con apposito decreto. Ad annunciare lo straordinario risultato ottenuto sono il Sindaco Roberto De Donatis ed il Consigliere delegato ai Lavori Pubblici Massimiliano Bruni.

Si tratta di risorse che consentiranno al Comune di Sora di portare avanti opere di adeguamento sismico e messa in sicurezza degli edifici scolastici. Nello specifico le somme saranno così ripartite tra le varie strutture: 1 milione di euro all’edificio “Riccardo Gulia”, 150mila euro all’edificio Schito-Vicenne”, 150mila euro all’edificio “Chiesa Nuova”, 150mila euro all’edificio “Rione Napoli”, 150.000 euro all’edificio “Arduino Carbone”, 150mila all’edificio di “Carnello.

Grande la soddisfazione del Sindaco Roberto De Donatis “Il finanziamento che abbiamo ottenuto ci consentirà di intervenire sulle scuole di competenza comunale per garantire maggiore sicurezza ai nostri studenti. Ringraziamo il MIUR che ha ripartito tra le Regioni le risorse del Fondo Investimenti, istituito dalle Legge di bilancio 2017. Un ringraziamento particolare al Governo Gentiloni ed al Ministro Fedeli sempre attenti alle esigenze ed ai bisogni della Città di Sora”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche il Consigliere delegato ai Lavori Pubblici Massimiliano Bruni: “Questo importante finanziamento premia l’impegno della nostra Amministrazione che ha tra le sue priorità quella di restituire alla città edifici scolastici sicuri, fruibili e sempre più funzionali. Di recente sono stato presso gli uffici del Ministero delle Infrastrutture per discutere di un piano di ammodernamento della nostra edilizia scolastica ed, in particolare, della Scuola “Riccardo Gulia”. Oggi l’esito positivo del finanziamento ministeriale ci consente di guardare al futuro con rinnovato ottimismo, consapevoli di potere proseguire sulla strada intrapresa”.

Commenti

Ordina per:   più recenti | più vecchi | più votati

Non riusciamo a risolvere lo spostamento delle classi alla San Lorenzo, figuriamoci se riusciremo a vedere queste sistemazioni! Incrocio le dita

wpDiscuz
Menu