6 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 617 VOLTE

SEL Sora: “Cosa c’è dietro la crisi politica della maggioranza? Ambiente SpA è una società sana?”

Assistiamo, dopo appena qualche mese dall’insediamento del sindaco Tersigni, alla seconda crisi politica della sua maggioranza peraltro contenuta a parere degli scriventi già nel risultato delle urne. Schierare otto liste nella competizione senza scremare i partecipanti e con il solo scopo di vincere, non permette oggi al sindaco di governare tranquillamente. Imbarcare tutti nell’impresa, anche quelli che nella precedente consiliatura avevano sostenuto il Sindaco Casinelli non si è rivelata una mossa vincente. Il collante degli uomini che compongono la maggioranza non sono di certo le idee politiche o lo spirito del bene comune, ma in questa occasione come nel recente passato, ben altre.

La crisi è nata sul rinnovo del CdA dell’Ambiente SPA, che in passato ha recato non pochi fastidi anche all’amministrazione Casinelli; sulle nomine di rappresentanti del comune nella società di gestione dell’Ambiente e della raccolta dei rifiuti solidi urbani. Il sindaco e la sua maggioranza, sollecitati dalle dimissioni di due membri del C.d. A dell’Ambiente sono pervenuti alla decisione di eleggere un nuovo consiglio di Amministrazione. Ma nella fretta e pensiamo nella impossibilità di ben riflettere l’operato del l’amministrazione Annarelli hanno tentato di chiudere il problema con una veloce e semplice votazione che risolvesse il problema.

Ci permettiamo di chiedere al Sindaco Tersigni ed alla sua maggioranza: siete a conoscenza che i lavoratori dell’ambiente sono in arretrato di circa due mensilità? Siete a conoscenza che la percentuale di raccolta differenziata in città è diminuita, e che di contro l’indifferenziata è aumentata con la gestione Annarelli? Siete andati al rinnovo di un C.d.A per premiare chi ha gestito in modo improduttivo un’azienda che dovrebbe essere il fiore all’occhiello dell’amministrazione, dopo aver discusso in modo approfondito?. Visti i risultati ed il comportamento di un consiglio comunale appositamente convocato, il risultato ci sembra scadente. Se tale manovra serviva a cambiare un rappresentante eletto da Casinelli, si poteva direttamente interpellare il dott. Gilberto Conte e chiedergli di farsi da parte. Ma ciò non è stato fatto. Avete rimesso al posto di comando chi ha gestito male la società. Potevate fare uno sforzo di inventiva e porre al vertice dell’ambiente tecnici capaci, come pure la stessa ha avuto in momenti particolari.
La società Ambiente rischia di chiudere a fine anno se non aggrega un bacino di più di 30.000 abitanti. Cosa ha fatto Annarelli per risolvere tale problema? Come mai il sindaco di Broccostella che prima aveva assicurato il suo beneplacito a partecipare ad un consorzio ha fatto saltare l’accordo? Non si fida dei ”suoi” consiglieri presenti nel consiglio comunale di Sora? Oscure ( ?) sono le dimissioni di due membri del Cda (Annarelli e Vinci) per poi essere nuovamente confermati. Cosa c’è dietro questa manovra? il presidente Annarelli espressione della vecchia amministrazione (centro-sinistra) come mai è stato riconfermato nonostante le sue dimissioni?. E’ stata una manovra per eliminare chi voleva rendere l’Ambiente un’azienda degna di nome ed evitare che fosse come in passato un bacino elettorale per i “soliti” politici locali?. Come mai non è stato riconfermato Gilberto Conte? Cosa c’è dietro questa “furba” manovra?

Giunti a tal punto un gruppo consiliare spaccato ed ingovernabile non rappresenta una garanzia per il futuro. Galleggiare sulla crisi non sarà un bel viatico per il Sindaco e la sua maggioranza. Al sindaco Tersigni auguriamo di risolvere i problemi creatigli dai suoi consiglieri nel chiuso di una votazione; ma il dibattito ascoltato durante il consiglio non prefigura niente di buono. Verrebbe, come ha fatto il consigliere De Donatis, da chiedergli le dimissioni ed andare a nuove elezioni. Non spetta ad una forza politica non presente in consiglio permettersi tanto, ma le consigliamo un’attenta riflessione, PER IL BENE COMUNE.

Sinistra Ecologia Libertà Sora
Antonio Pellegrini
Marco Urbini

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu