lunedì 29 ottobre 2012

Serena Incani ci scrive a nome di numerosi genitori degli alunni della Scuola Media “Edoardo Facchini” (Sora3)

“Sono una mamma di un alunno della Scuola Media “Edoardo Facchini” di Sora. Mi rivolgo alla testata di Sora 24 a nome di un numeroso gruppo di genitori, che con sconcerto hanno appreso oggi dell’ordinanza di chiusura dello stabile in via Piemonte emanata dal Sindaco, causata da una infiltrazione di acqua dovuta alle intense piogge di sabato scorso. Facendomi dunque portavoce del malcontento e delle preoccupazioni di molti genitori e cittadini, chiedo all’Amministrazione Comunale di PROVVEDERE CON URGENZA E SENZA ULTERIORI RINVII O DINIEGHI ai lavori di riparazione, affinché lo stabile torni quanto prima agibile.

Piacerebbe a tutti noi conoscere le ragioni per cui gli amministratori sorani hanno ignorato le ripetute e pressanti richieste scritte di intervento, che la dirigente dott.ssa Petricca ha presentato già nei precedenti mesi agli organi di competenza. Come sempre, il denaro pubblico viene utilizzato per molti scopi, ma mai per soddisfare i bisogni e i DIRITTI dei cittadini, tra cui quello all’istruzione, sancito dalla nostra Costituzione. Noi genitori siamo pronti a mobilitarci per difendere i diritti dei nostri figli.

Chiediamo un TEMPESTIVO INTERVENTO di riparazione, che può consistere per il momento nella riparazione della falla, che renderebbe nuovamente agibile l’edificio e permetterebbe di programmare un intervento più specifico e mirato, da svolgersi IMPROCRASTINABILMENTE nel corso della prossima estate 2013. Chiediamo anche ragione agli amministratori del perché tali lavori di ristrutturazione non siano stati svolti prima, a tutela di un edificio scolastico moderno e funzionale. Infatti l’attuale sede della Scuola Media “Edonardo Facchini” è uno dei pochi esempi sorani di edilizia scolastica razionale, con aule ampie e luminose, tutte dotate di strumentazioni elettroniche moderne e sofisticate, come le lavagne interattive, per il cui acquisto sono state investite cospicue cifre. La scuola dispone inoltre di laboratori tecnici e scientifici e di spazi destinati alle attività sportive, senza dimenticare le aule allestite per le prove dell’orchestra e del coro, che si sono tante volte distinti in prestigiosi concorsi nazionali ed internazionali, dando lustro al territorio. Inoltre, la scuola è dotata di un ampio cortile interno, in cui i nostri ragazzi possono in tutta sicurezza attendere l’inizio delle lezioni e trattenersi al termine, a differenza delle altre scuole in cui gli studenti aspettano su marciapiedi fronte strada, esposti ad ogni genere di rischio.

SIAMO FERMAMENTE CONTRARI AL TRASFERIMENTO, ANCHE SOLO TEMPORANEO, DELLA SCUOLA, O ALLO SMEMBRAMENTO TRA PIU’ SEDI! Sarebbe una decisione scandalosa e vergognosa. E ancora, chiediamo agli amministratori per quale motivo in altre scuole gli interventi di ristrutturazione siano stati finanziati con maggiore tempestività Ci rifiutiamo di pensare che si tratti di meschini giochi clientelari, figli della politica e della caccia agli iscritti, perché ci sembra impossibile che tutto questo possa prevalere sui diritti dei nostri figli e sulla tutela della più grande scuola media sorana, che con la sua offerta formativa è senza dubbio una delle più moderne e competititve dell’intero territorio.

INTERVENIRE PRESTO E BENE: solo così si potrà risarcire il danno morale e materiale di cui noi e i nostri figli siamo stati vittime”.

Serena Incani

Commenti

wpDiscuz
Menu